histats.com

Una quarantina di Ausiliari Socio Sanitari “bloccati” all’Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna. Protesta la UIL Fpl.

Una quarantina di Ausiliari Socio Sanitari “bloccati” all’Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna. Protesta la UIL Fpl.

Sono ben 39 gli Ausiliari Socio Sanitari “bloccati” presso l’Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna perché impossibilitati a chiedere trasferimenti. La loro figura non esiste più.

E’ quanto succede al Rizzoli di Bologna per 39 Ausiliari Socio Sanitari Cat. A. Ormai scomparsi in tutta Italia, e soprattutto impossibilitati a chiedere, ed ottenere, qualsiasi trasferimento presso altra struttura del SSN del territorio Nazionale. Lo riferisce in una nota la Uil Fpl.

E’ la problematica, sollevata a varie riprese, dalla solo sigla sindacale UIL FPL nei vari incontri . La richiesta riqualificazione del personale Ausiliario Socio Sanitario nelle Cat. B-Bs (Operatore Socio Sanitario ) al momento non ha avuto accoglimento da parte dell’Amministrazione , che non ha previsto un apposito piano di riqualifica per queste figure. Questi Operatori sono letteralmente bloccati con nessuna possibilità di trasferimento/mobilità Vs altre strutture del SSN sul territorio Nazionale .

“Crediamo fermamente che attraverso dei percorsi mirati si possa adeguare e correggere questo grave GAP che ancora oggi persiste all’Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna, come UIL ci batteremo, con forza in tutte le sedi per raggiungere questo obiettivo, per ridare una speranza, di poter dire un giorno anch’io posso presentare domanda di trasferimento in un’altra struttura del SSN” – riferisce Umberto Bonanno, segretario aziendale della Uil Fpl – speriamo inoltre che questo appello lanciato dalla UIL FPL Aziendale non resti inascoltato ma che possa portare a breve ad intraprendere un percorso di riqualificazione del personale”.

Avatar

Redazione AssoCareNews.it

Redazione di AssoCareNews.it

© 2019-2020 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2019 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Bologna.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Giulia De Francesco, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Giovanni Maria Scupola, Ivan Santoro, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Emilia Romagna: Viale Spadolini, 13 – Ravenna – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: