Infermieri, Medici, OSS e Professionisti Sanitari derubati di continuo: nessuno interviene!

Infermieri, Medici, OSS e Professionisti Sanitari derubati di continuo: nessuno interviene!
Infermieri, Medici, OSS e Professionisti Sanitari derubati di continuo: nessuno interviene!

La denuncia da parte di FIALS relativamente all’ospedale di Bentivoglio (BO)

Fioccano le denunce per furto all’ospedale di Bentivoglio, nel Bolognese, a danno di Infermieri, Medici, Oss e Professionisti Sanitari. Spariscono portafogli, denaro ed effetti personali dagli spogliatoi e gli operatori sono costretti a tornare a casa spesso in divisa per evitare di utilizzare gli spazi per il cambio d’abito. A sollevare il problema è stato con una nota diffusa agli organi di informazione la segreteria provinciale della FIALS di Bologna.

“La mancanza di sicurezza è un problema denunciato dagli operatori e da Fials da parecchio tempo, ma tutti gli appelli risultano inascoltati. – spiega il segretario provinciale della FIALS bolognese, Alfredo Sepe (nella foto con Chiara Gibertoni, Direttore generale AUSL Bologna) – In orario diurno e soprattutto notturno è libero l’accesso di estranei al presidio, senza nessun monitoraggio. Ciò rende vulnerabili gli operatori e i pazienti ad aggressioni e furti anche di costosissime attrezzature per la diagnostica”.
 
“Situazione che va ad aggiungersi alla cronica inadeguatezza del numero di posti letto rispetto al fabbisogno, alla mancanza di un servizio di ‘portantinaggio’ interno per le diagnostiche correlato a una radiologia sofferente per non conformità di personale oss attempato e con gravi limitazioni fisiche – conclude Sepe – inutili sono stati fino ad ora gli appelli degli operatori alla direzione del presidio e all’assessore Venturi in un interrogazione regionale”.
 
Inutile dire che servono regole e soprattutto più sicurezza per chi presta a sua opera quotidiana a favore della popolazione ammalata e bisognose di cure.

Potrebbe interessarti...