histats.com
martedì, Agosto 9, 2022
HomeInfermieriInfermieri usati come OSS. Per la UIL continuano gli abusi e le...

Infermieri usati come OSS. Per la UIL continuano gli abusi e le vessazioni nei confronti della professione infermieristica.

Pubblicità

La UIL FPL di Latina protesta per gli abusi e le vessazioni nei confronti degli Infermieri, da tempo costretti a fare gli Operatori Socio Sanitari.

Continuano le polemiche attorno alla professione Infermieristica. Questa volta a scendere in campo è la UIL FPL di Latina. Considerato il modello organizzativo utilizzato in molte unità operative dell’azienda sanitaria locale, denuncia pubblicamente e agli organi preposti una pratica ormai abusata e consolidata, che mortifica le competenze acquisite dei professionisti infermieri.

Infatti, vista la carenza di circa 400 OSS rispetto al fabbisogno della dotazione organica Asl Latina e la totale assenza di tale figura in molte realtà operative aziendali (ad esempio la UOC Cardiologia/UTIC Formia), l’infermiere viene adibito, prevalentemente allo svolgimento di mansioni non rientranti nel proprio profilo professionale, ritrovandosi per lunghi periodi a svolgere compiti propri del personale con inquadramento non infermieristico (spesso fa l’OSS).

Tali situazioni non rientrano nelle assegnazioni previste dalla normativa vigente e non sono nemmeno circostanze occasionali o eccezionali, quindi limitate a definiti periodi temporali.

Quello che purtroppo si evince, invece, è un modello organizzativo stabilizzato nei fatti, dove l’infermiere “d’istituto” svolge i compiti propri dell’operatore socio sanitario.

Con l’attuale contesto organizzativo si configura palesemente il demansionamento sistematico dell’infermiere con evidente nocumento della propria professionalità e pertanto i lavoratori interessati potrebbero legittimamente esercitare il proprio diritto rivolgendosi nelle sedi competenti.

La UIL FPL Latina – a quanto si è capito da una sua nota – invita e diffida “a continuare con l’attuale condotta illegittima e chiede l’immediata assunzione del personale OSS, imprescindibile per il rispetto dei requisiti sanciti dalla legislazione in termini di standard assistenziali minimi, questo anche per scongiurare eventuali danni erariale provenienti da possibili richieste giudiziarie”.

Comitato di Redazione
Servizio Redazionale.
RELATED ARTICLES

1 commento

Comments are closed.

Novità

© 2021 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2021 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Felice La Riccia, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Michelarcangelo Orlando, Francesca Ricci, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici

Redazione Puglia: Via Renato Guttuso, 4 – Rignano Garganico (FG) – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394