Uso droga: meglio liberalizzare?

British Medical Journal: legalizzare la droga, investire in Sanità!

Un editoriale che sta facendo molto discutere quello del rinomato British Medical Journal che parla di un piano per finanziare le casse pubbliche passando dalla liberalizzazione della droga. Ecco di cosa si tratta!

L'idea era stata espressa in passato da alcuni personaggi pubblici, partendo dal mondo dello spettacolo, della musica e anche qualche altro esponente di organizzazioni non sanitarie. Stavolta però la notizia merita un eco maggiore perchè si tratta di una vera e propria proposta, non una provocazione!

Nell'editoriale della famosa rivista scientifica inglese si accenna infatti ad i costi assurdi sostenuti per proibire l'uso di sostanze stupefacenti e della scarsità dei risultati ottenuti. Soldi pubblici che potrebbero essere risparmiati e, assieme agli introiti derivanti dalla tassazione delle sostanze, potrebbero essere investiti per migliorare i servizi destinati ai cittadini.

Dalla salute all'istruzione, passando per infrastrutture, cultura e diritti civili.

Le reazioni del mondo scientifico e medico sono ancora miti ma si stanno già sollevando alcuni dissensi in quanto si andrebbe a favorire i danni fisici dovuti all'uso di droghe. D'altro canto gli esempi europei di liberalizzazione indicano una diminuzione dell'utilizzo medio.

Pin It
Redazione
Author: RedazioneWebsite: http://www.assocarenews.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
La redazione del quotidiano sanitario nazionale è formata da Infermieri, Infermieri Pediatrici, Oss e Professionisti della Salute e della Formazione.
Altri servizi dell'Autore


Stampa   Email