Dom. Lug 14th, 2024
stent

Con stent si intende un piccolo tubo a rete che viene inserito in un vaso sanguigno per mantenerlo aperto. Gli stenti vengono utilizzati per trattare una varietà di condizioni, tra cui:

  • Coronaropatia: Gli stenti coronarici vengono utilizzati per trattare le arterie coronarie bloccate o ristrette.
  • Arteriopatia periferica: Gli stenti periferici vengono utilizzati per trattare le arterie bloccate o ristrette nelle gambe e nei piedi.
  • Aneurismi cerebrali: Gli stenti cerebrali vengono utilizzati per trattare gli aneurismi cerebrali, che sono rigonfiamenti nelle arterie del cervello.

Gli stenti vengono inseriti durante una procedura chiamata angioplastica. L’angioplastica è una procedura minimamente invasiva che viene eseguita sotto anestesia locale o generale. Durante la procedura, un cardiologo o un chirurgo vascolare inserisce un catetere (un sottile tubo flessibile) nell’arteria bloccata o ristretta. Il catetere viene guidato attraverso l’arteria fino al punto di blocco. Una volta posizionato il catetere, viene gonfiato un palloncino all’estremità del catetere per allargare l’arteria.

Una volta che l’arteria è stata allargata, lo stent viene posizionato per mantenere l’arteria aperta. Lo stent viene rilasciato dal catetere e si espande nella sua posizione finale. Lo stent è permanentemente posizionato nell’arteria.

La procedura di angioplastica e stenting è generalmente sicura ed efficace. Tuttavia, come con qualsiasi procedura medica, esiste il rischio di complicazioni, come:

  • Infarto: Un infarto può verificarsi se il blocco dell’arteria non viene rimosso completamente o se l’arteria si blocca nuovamente.
  • Ictus: Un ictus può verificarsi se lo stent si rompe o se un frammento di placca si stacca dall’arteria e blocca un vaso sanguigno nel cervello.
  • Trombosi: La trombosi è la formazione di un coagulo di sangue all’interno dello stent. Un coagulo di sangue può bloccare il flusso sanguigno attraverso lo stent e causare un infarto o un ictus.

Dopo l’angioplastica e lo stenting, i pazienti dovranno assumere farmaci per prevenire la formazione di coaguli di sangue all’interno dello stent. I pazienti dovranno anche seguire una dieta sana e fare esercizio fisico regolarmente per ridurre il rischio di complicazioni.

Seguici anche su:

  • Gruppo Telegram: Concorsi in Sanità – LINK
  • Gruppo Telegram: AssoCareNews.it – LINK
  • Gruppo Telegram: Infermieri – LINK
  • Gruppo Telegram: Operatori Socio Saniari (OSS) – LINK
  • Gruppo Facebook: Concorsi in Sanittà – LINK
  • Pagina Facebook: AssoCareNews.it – LINK
  • Gruppo Facebook: AssoCareNews.it –LINK
  • Gruppo Facebook: Operatori Socio Sanitari – LINK
  • Gruppo Telegram: ECM Sanità – LINK
  • Gruppo Facebook: ECM Sanità – LINK

Per contatti:

Autore

Di Dott.ssa Francesca Ricci

Appassionata di scrittura e di lettura, ha al suo attivo anni di esperienza nel campo del web-writing.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *