Dom. Lug 14th, 2024
oss si uccide stress infermiere stanco stanchi burnout

OSS si uccide. La compagna ci racconta i suoi ultimi mesi, divisi fra debiti, alcolici e la passione per il suo lavoro, tradita dalla sua realtà lavorativa.

OSS si uccide nel suo bagno di casa. A trovarlo è stata la compagna, con la quale ha trascorso gli ultimi 12 anni di vita.

Alina, ci ha scritto per raccontare come ha finito la sua vita l’amato, Operatore socio sanitario da quasi 15 anni.

C., ci spiega, era un uomo buono ma tormentato dalla mancanza di stimoli che dapprima aveva stritolato il suo lavoro e che poi si era presa anche tutto il resto. Una depressione che ha serpeggiato portandolo a bere e contrarre debiti insolvibili.

Alla fine, lo scorso 17 giugno, la scelta di farla finita.

La redazione si stringe attorno al dolore di amici e parenti.

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *