Dom. Lug 14th, 2024

Bene Intellettuale delle Tesi di Laurea nelle Professioni Sanitarie: chi ne è il Legittimo Proprietario?

Una volta completata la faticosa salita che rappresenta il percorso di studi universitari, l’ultimo scoglio rimane spesso quello della tesi di laurea. Questo elaborato non è soltanto un adempimento amministrativo, ma rappresenta anche un importante bene intellettuale, frutto di settimane di ricerca, studio e riflessione.

La Tesi di Laurea: Un Bene Intellettuale

La tesi di laurea è universalmente considerata come un’opera meritoria di tutela, simile ad ogni altro lavoro intellettuale dell’autore, e pertanto è soggetta ai diritti di proprietà intellettuale, compresi quelli morali ed economici.

Chi È Il Proprietario Legale?

Secondo la normativa vigente, la tesi di laurea è esclusivamente e legalmente di proprietà dell’autore, cioè del neolaureato nel campo delle professioni sanitarie. Questo significa che l’autore è l’unico titolare dei diritti su di essa, inclusi i diritti di sfruttamento economico e di pubblicazione.

Diritti e Normative

  • Tutela del diritto d’autore: La tesi non può essere riprodotta integralmente senza l’autorizzazione esplicita dell’autore, e la sua pubblicazione senza consenso può costituire un atto di contraffazione.
  • Ruolo del relatore: Il relatore della tesi è considerato un consulente e non un coautore, pertanto la responsabilità principale nella creazione e nella proprietà della tesi rimane esclusivamente dell’autore.

Consultazione e Pubblicazione

L’autore ha il diritto di decidere chi può consultare la tesi e può richiedere il riconoscimento dei proventi derivati dalla sua pubblicazione senza consenso.

E’ proprio sicuro che è “tua” la tua tesi di laurea?

Hai appena ottenuto la Laurea in Infermieristica e ti viene chiesta di pubblicarla: come rispondi?

Dopo tre anni di sacrifici, avete finalmente ottenuto la Laurea in Infermieristica. Ma siete sicuri che la tesi sia proprio vostra?

Avete trascorso mesi, forse anni, a studiare e a lavorare sulla vostra tesi di Laurea in Infermieristica, Master, Magistrale o Dottorato. Ma siete certi che il risultato finale sia veramente vostro? Alcune Università ed Aziende sanitarie non sono della stessa opinione.

Cos’è una tesi di laurea?

La tesi di laurea non è solo un documento amministrativo necessario per ottenere il diploma di laurea. È anche un’opera intellettuale, un dispositivo creativo di natura scientifica che deve essere a disposizione della collettività.

Tutela della tesi di laurea

Le tesi rientrano nelle cosiddette “opere creative” e sono protette dalla Legge sul Diritto d’Autore: Legge 633/1941.

“Sono protette ai sensi di questa legge le opere dell’ingegno di carattere creativo…”

Plagio e copia-incolla

Stabilire se un’opera è stata realmente creata dall’intelletto di un autore o è stata copiata è essenziale. Il copia-incolla è una grave violazione del diritto d’autore.

Chi è l’autore della tesi di laurea?

L’autore della tesi è chi ha creato l’opera, ovvero lo studente. Nessuno, nemmeno il relatore o il co-relatore, può rivendicare diritti sull’opera.

Diritti dell’autore

L’autore ha due tipi di diritti:

  • Diritti morali: diritto alla paternità dell’opera e all’integrità della stessa.
  • Diritti di utilizzazione economica: diritti di sfruttamento economico dell’opera, che possono essere ceduti totalmente o parzialmente.

Pubblicazione e diritti della tesi

La tesi può essere ceduta a terzi, ma è importante mantenere i diritti principali, come:

  • Depositare l’opera in archivi ad accesso aperto.
  • Concedere l’uso della stessa a terzi.
  • Pubblicare la tesi in raccolte, saggi, ecc.
  • Usare la tesi per scopi didattici.
  • Rielaborare l’opera per scopi scientifici e di ricerca.

Utilizzo di contenuti sottoposti a tutela

Per utilizzare contenuti protetti nella tesi, è necessario ottenere l’autorizzazione scritta dai detentori dei diritti.

Protezione della tesi in formato digitale

È importante archiviare correttamente la tesi in formato digitale per garantirne la conservazione. Esiste anche la possibilità di applicare un embargo per le tesi che richiedono protezione temporanea.

Plagio e Internet

Contrariamente a quanto si possa pensare, pubblicare online rende il plagio più facile da scoprire grazie ai motori di ricerca.

Licenze Creative Commons

Le licenze Creative Commons permettono agli autori di mantenere i diritti economici delle loro creazioni e concedono agli utenti una licenza d’uso gratuita a determinate condizioni.

Contratto con gli editori

Prima di cedere i diritti di utilizzazione economica a un editore, è consigliabile consultare un esperto legale.

Conclusioni

Verificate sempre i vostri diritti e quelli dell’Università prima di pubblicare la vostra tesi su altri supporti. Pianificate il vostro progetto editoriale e tutelate la vostra opera.

Se hai ulteriori domande o desideri approfondire questo argomento, contattaci alla redazione@assocarenews.it.

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *