diventare infermieri
Pubblicità

Infermieri neolaureati: pepite d’oro di valore inestimabile per un Sistema Sanitario Nazionale in affanno!

In queste ultime settimane e pure nelle prossime, centinaia di cappelli quadrati stanno volando per aria.

Il miracolo sta nel fatto che al loro atterraggio gli studenti che lo hanno lanciato sono diventati ufficialmente Infermieri.

Complimenti!

Benvenuti, colleghi.

Le migliaia di slides discusse sono il coronamento di un lavoro di tesi che rappresenta il vostro primo vero atto da professionisti.

Ma è un processo di maturazione che parte da lontano: da quel test d’ingresso che ha costretto ragazzi e ragazze a studiare d’estate, per molti quella stessa estate della maturità.

Il percorso dal primo giorno di lezione è stato lungo. Faticoso. Appassionante. Sconvolgente.

Sconvolgente anche nel DNA: adesso siete infermieri. Non può essere soltanto un lavoro ma una veste per la vita.

Che fortuna i vostri formatori che vi hanno visto crescere fino a diventare professionisti!

La meravigliosa carriera che vi aspetta vi porterà a esplorare l’animo umano in lungo e in largo. La vita e le sue cose. Degli altri ma anche vostra.

Da questo momento siete destinati a cambiare la vita delle persone che riuscirete ad assistere. Forza e coraggio, c’è molto da fare.

Rispetto un Sistema Sanitario stanco e a volte pure stufo, siete piccole pepite d’oro destinate a crescere e accrescere il valore di una sanità che cambia e non torna indietro.

Forza e coraggio, vi dicevo.

Benvenuti, colleghi.