Pubblicità

Maria Grazia Mele, 26 anni, diventa Infermiera in tele-conferenza con una tesi sulla Resilienza della professione. Si Laurea presso l’Università di Bari – Polo di Lecce. Pronta a lavorare contro il Covid-19.

Maria Grazia Mele, 26 anni, è una delle tante Infermiere laureatesi a distanza ai tempi del Covid-19. Lei lo ha fatto qualche giorno fa presso l’Università degli Studi di Bari – Polo didattico di Lecce, discutendo una tesi sul tema “Capacità di sostenere gli urti senza spezzarsi: la ‘resilienza’ come qualità essenziale dell’essere Infermiere – Ricerca su un campione di Infermieri di Area Critica“.

Maria Grazia si è laureata in Infermieristica lo scorso 29 aprile in video-conferenza. Ha studiato presso il Polo didattico-formativo “Card. G. Panico” di Tricase (Lecce) dell’Università degli Studi di Bari.

Si iscriverà all’Ordine delle Professioni Infermieristiche del capoluogo pugliese, essendo residente a Toritto (BA).

“Non vedo l’ora di iscrivermi all’OPI e di mettermi a disposizione di chi soffre e di far valere tutta la mia voglia di aiutare chi soffre anche al tempo del Coronavirus” – ci spiega.

La sua tesi dal titolo “Capacità di sostenere gli urti senza spezzarsi: la ‘resilienza’ come qualità essenziale dell’essere Infermiere – Ricerca su un campione di Infermieri di Area Critica” è stata relata da Suor Antonella Guarini.

Ha dedicato il suo successo formativo ai suoi genitori, alle sue sorelle, ai suoi pazienti ed “a tutte le persone a cui voglio bene, e che mi hanno sostenuto nel lungo corso dei miei studi universitari”.

Brava Maria Grazia e benvenuta nel mondo della Professione infermieristica.

Ecco la sua tesi di laurea:

TESI RESILIENZA – MARIA GRAZIA MELE