Pubblicità

La sindrome di Stevens-Johnson: una malattia rara che interessa cute e mucose di tutto il corpo! Può essere causata anche da farmaci!

NOME: Sindrome di Stevens-Johnson

DEFINIZIONE E DESCRIZIONE:

La sindrome di Stevens-Johnson appartiene al gruppo delle malattie rare. Essa si presenta come necrolisi epidermica ed interessa cute e mucose.

EPIDEMIOLOGIA:

Esordisce in qualsiasi età

Presenta una prevalenza di tipo sconosciuto

Incidenza: inferiore a 1/1.000.000 annuo

Eziologia: nei 25% – 30% dei casi sconosciuta, può esser dovuta da allergia a farmaci o come reazione avversa al trapianto di midollo osseo.

TIPOLOGIA DI TRASMISSIONE: non applicabile

SEGNI E SINTOMI:

  • Dermatostomatite tipica della sindrome
  • Lesioni cutanee;
  • Papule;
  • Chiazze eritematose rotonde;
  • Aree di necrosi;
  • Mucose lesionate;
  • Febbre elevata;
  • Faringodinia;
  • Vomito;
  • Diarrea;
  • Artralgie.

MODELLI FUNZIONALI ALTERATI:

  • Modello di percezione e gestione della salute;
  • Modello di eliminazione;
  • Modello di alimentazione;
  • Modello di attività ed esercizio fisico;
  • Modello di riposo e sonno;
  • Modello cognitivo e percettivo;
  • Modello di percezione di sé;
  • Modello di coping e di tolleranza allo stress.

 

TRATTAMENTO DISPONIBILE:

Il trattamento dipende dall’eziologia, appena la sindrome viene diagnosticata deve esser trattata nelle terapie intensive o nei reparti per i grandi ustionati.