Pubblicità

E’ uno degli incidenti più tragici della storia dell’aviazione moderna. 14 morti in USA dopo lo schianto di un Bombardiere B-17. Pompieri, Medici, Infermieri impegnati per ore nei soccorsi

Tragico incidente aereo negli Stati Uniti d’America. Un Bombardiere “B-17”, che risaliva alla Seconda Guerra Mondiale, è precipitato. Lo schianto è avvenuto nell’aeroporto di Bradley, in Connecticut. 14 i morti accertati, tutti in volo turistico. Nell’incidente, avvenuto nella mattinata del 2 ottobre, sono rimaste ferite almeno 14 persone mentre pur essendoci anche dei morti non si sa ancora con certezza il loro numero esatto. Il velivolo è precipitato durante le fasi di atterraggio.

Le persone implicate nell’incidente aereo non erano solo quelle a bordo, ma probabilmente anche alcune a terra. Anche perso sul velivolo erano solo in 13, mentre una nota ufficiale parla di 14 feriti e di un numero imprecisato di vittime in attesa ancora di riconoscimento.

A riferirlo è stato il commissario del Dipartimento per i servizi d’emergenza James Rovella. Nulla di certo, tuttavia, è trapelato. Difficile, come dicevamo, identificare i corpi dei deceduti.

Durante l’atterraggio l’aereo avrebbe urtato alcune attrezzature presenti in pista. Nelle immediate vicinanze probabilmente stavano lavorando alcuni addetti dell’Aeroporto.

Pompieri, Medici, Infermieri sono stati impegnati per ore nei soccorsi e nello spegnimento delle fiamme. Sul caso indagano FBI e Agenzia Federale Aviazione Civile.