Medici e infermieri ecco il Management della maxi emergenza: M.E.T.H.A.N.E.

Ecco come infermieri, medici e soccorritori possono comunicare informazioni correttamente durante un incidente maggiore.

Parliamo di metodi e strumenti per la gestione della maxi emergenza. Quando infermieri e medici si trovano sul posto devono comunicare correttamente. Una comunicazione efficace è chiara e codificata senza emozioni o improvvisazione.

Quando comunichiamo con il 112 o 118, ci mettiamo in contatto con la Centrale Operativa. A rispondere alle nostre chiamate ci sono professionisti preparati alla gestione delle emozioni e delle situazioni di stress, anche tra professionisti. Quando ci troviamo davanti ad una maxi-emergenza le risorse da coinvolgere sono varie e non possiamo lasciare spazio ad emozioni od improvisazione.

Maxi-emergenza è un evento, improvviso e per lo più inatteso, che determina danni gravissimi. Crea uno squilibrio, seppur temporaneo, tra la richiesta di soccorso e le potenzialità dei sistemi di emergenza. Può interessare una vasta estensione territoriale. Coinvolge un grandissimo numero di persone e determina un numero elevato di vittime. La gestione dell’evento può impiegare i soccorritori per un
tempo molto lungo (> 24 ore).

Capiamo quindi che la sproporzione creata tra le risorse disponibili e quelle richieste per far fronte al problema è ampia. Occorre stabilire il prima possibile e con grande certezza: il luogo dell’accaduto, il numero di persone coinvolte, la gravità del danno e la tipologia. Vengono dunque coinvolte tutte le forze disponibili, convogliando i soccorsi nel modo e maniera migliore. I principi chiave sono: comunicazione, sicurezza, controllo ordine.

Il sistema di emergenza-urgenza è studiato per sopperire anche a questi incidenti. I professionisti a tutti i livelli vengono formati per la gestione dell’incidente maggiore, secondo una gerarchia ben definita e un ordine differente in triage, trattamento e trasporto. Ecco che vengo velocemente movimentate risorse e riorganizzato il sistema, ma tutto questo avviene secondo una base: deve essere definito correttamente l’incidente. Per identificare la maxi emergenza è stato riconosciuto il metodo METHANE, acronimo che sta per:

  • Major Incident Declared: incidente maggiore
  • Exact location: esatta locazione
  • Type of incident: tipologia d’incidente
  • Hazards: pericoli
  • Access: vie d’accesso e fuga
  • Number and type of casualties: numero di feriti e tipologia
  • Emergency services present and required: soccorsi presenti e richiesti

Nel maxi incidente è stato codificato il metodo METHANE come modello per il passaggio di informazioni e comunicazioni tra i servizi coinvolti nel soccorso e le centrali operative. Tutti i servizi sono invitati ad usare questo modello durante le comunicazioni. Condividere le informazioni e codificarle alla stessa maniera è fondamentale per la riuscita di un buon lavoro soprattutto a fronte delle difficoltà che possono sommarsi.

METHANE è dunque un acronimo veloce e facile da ricordare per fornire tutte le informazioni necessarie in caso di maxi emergenza.

Potrebbe interessarti...