Pubblicità

Bimbo stava soffocando, Infermiera guida il padre via cellulare dopo chiamata al 118.

La rete del 118 e la collaborazione con i cittadini danno risultati importanti. Ieri sera personale del 118 di Arezzo “ha guidato” telefonicamente – si legge in un post sui social dell’azienda sanitaria – un babbo per soccorrere il figlio di 50 giorni che aveva un blocco respiratorio, causato probabilmente dal rigurgito del latte.

Mentre l’infermiere della Centrale, David La Monica dava le istruzioni via telefono, ambulanza e automedica hanno raggiunto in pochi minuti l’abitazione. L’infermiera Roberta Pitti (nella foto con il direttore dell’Emergenza Urgenza Massimo Mandò) e il medico Domenico Paci hanno continuato e completato le manovre e il piccolo e’ stato portato al San Donato. Stamani e’ stato dimesso ed e’ potuto tornare dalla sua famiglia.