histats.com
lunedì, Agosto 15, 2022
HomeSpecialistiEmergenza - UrgenzaEmergenza Urgenza, serve riforma complessiva.

Emergenza Urgenza, serve riforma complessiva.

Pubblicità

Il sistema di emergenza-urgenza necessita di una riforma complessiva, che comprenda sia il sistema pre-ospedaliero che ospedaliero, per affrontare le criticità che la pandemia da Covid-19 ha reso ancora più evidenti.

In occasione del 30° Anniversario del DPR 27 Marzo 1992 che definiva gli atti di indirizzo per la determinazione dei livelli di assistenza sanitaria di emergenza, è stata quindi presentata alla Camera dei Deputati la proposta di legge di iniziativa degli On. Stefano Mugnai, Fabiola Bologna e Marco Marin (Coraggio Italia) “Disposizioni per la Riorganizzazione del Servizio Sanitario di Emergenza-Urgenza”.

La Federazione Italiana Medicina d’Emergenza Urgenza e delle Catastrofi (FIMEUC) ritiene la Proposta una valida opportunità per giungere ad una riforma complessiva del sistema di emergenza-urgenza, con l’obiettivo di far riconoscere al settore il ruolo di “quarta gamba” del Servizio sanitario nazionale al fianco dell’assistenza sanitaria collettiva, dell’assistenza distrettuale e dell’assistenza ospedaliera.

La PdL è una sintesi di altre proposte di riforma del settore

e riteniamo che possa costituire un ottimo punto di partenza per migliorare il sistema esistente garantendo l’erogazione di prestazioni di soccorso appropriate, integrate, efficienti ed efficaci.

Con la nascita di una rete unica che integri ospedale e territorio, di un ruolo unico e di un modello uniforme a livello nazionale l’Emergenza-Urgenza non sarà più la Cenerentola del SSN» dichiara il Presidente della FIMEUC Alessandro Caminiti.

Al Convegno hanno partecipato gli On. Bologna e Mugnai, la Vice Presidente della Commissione XII Affari Sociali On. Rossana Boldi, il Presidente FIMEUC Alessandro Caminiti, la Past President FIMEUC Fabiola Fini e la dott.ssa Adelina Ricciardelli.

Cosa prevede la Proposta di Legge

La PdL prevede un sistema nazionale integrato di emergenza-urgenza sanitaria, costituito dal sistema pre-ospedaliero 118 e dal sistema ospedaliero. A tale scopo si prevede l’aggregazione funzionale di più strutture nel Dipartimento Integrato di Emergenza–Urgenza, con standard uniformi su tutto il territorio nazionale, in cui opera la figura del medico unico specialista in emergenza-urgenza.

Il Sistema pre-ospedaliero 118 disegnato dalla PdL è costituito da una centrale operativa e da unità di soccorso e punti di primo intervento dislocati sul territorio. Il servizio ospedaliero di emergenza è organizzato in una struttura di Pronto Soccorso e OBI (Osservazione Breve Intensiva) ed una struttura di medicina di emergenza con area di degenza a media intensità di cure. Previsti nella PdL anche gli standard di personale, risorse tecnologiche e strutturali, tempi di degenza e attività.

Il testo prevede personale costituito da organici unici, dedicati, con medici che afferiscono alla Disciplina di Medicina di Emergenza-Urgenza e che, se convenzionati con più di 5 anni di anzianità, possono richiedere il passaggio alla dipendenza; per chi ha meno di 5 anni di servizio, sono previsti percorsi dedicati finalizzati al conseguimento della specializzazione ed il successivo passaggio alla dipendenza, consentendo quindi una carriera altrimenti impossibile.

Il personale infermieristico

opera avvalendosi di protocolli elaborati sulla base di evidenze scientifiche, garantendo efficacia, sicurezza e tempestività per la stabilizzazione nelle patologie tempo dipendenti e per il trattamento del dolore.

Al personale che opera nel sistema nazionale vengono riconosciute specifiche indennità che riconoscono il rischio ambientale, lavorativo, nucleare, biologico, chimico e radiologico. Prevista anche la possibilità di definire convenzioni con il Terzo settore per l’attività di trasporto di emergenza-urgenza, con personale appositamente formato e qualificato per ricoprire il ruolo di autista e di soccorritore.

Redazione AssoCareNews.it
Redazione di AssoCareNews.it
RELATED ARTICLES

Novità

© 2021 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2021 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Felice La Riccia, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Michelarcangelo Orlando, Francesca Ricci, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici

Redazione Puglia: Via Renato Guttuso, 4 – Rignano Garganico (FG) – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394