Pubblicità

Infermieri di Firenze brevettano un getta aghi che garantisce la sicurezza dell’utilizzatore!

Due infermieri di Firenze hanno realizzato per la propria tesi di laurea un vero e proprio portento d’innovazione. Si tratta di un dispositivo per lo smaltimento di pungenti che garantisce il massimo grado di sicurezza.

Si chiama Lino lo Scatolino e come riporta il sito dell’Azienda Ospedaliero Universitaria di Careggi “è un dispositivo di materiale non perforabile destinato a raccogliere e a contenere temporaneamente aghi e taglienti chirurgici in condizioni di sicurezza negli istanti immediatamente successivi alla procedura di prelievo del campione. Il dispositivo grazie alla sua base adesiva può essere ancorato in prossimità del sito di prelievo contribuendo alla riduzione del numero di infortuni legati allo smaltimento post utilizzo di aghi da parte degli operatori sanitari”.

L’AOU Careggi è detentrice assieme all’Università degli Studi di Firenze del brevetto, ottenuto grazie alla semplice genialità di Silvano Sestini e Alessandro Zanaboni, studenti di infermieristica ai tempi dell’ideazione del dispositivo. Coordinati da Lucia Gigli che è stata relatrice del progetto di tesi.

Un brevetto che porta lustro agli infermieri fiorentini.