Iltuoinfermiere.it: l’APP che porta l’Infermiere a casa tua!

Con Iltuoinfermiere.it portiamo l'assistenza infermieristica a casa tua con un clic!
Con Iltuoinfermiere.it portiamo l'assistenza infermieristica a casa tua con un clic!

Iltuoinfermiere.it è la prima rete nazionale di infermieri di famiglia specializzati nelle cure sul territorio. Ma come sta procedendo il lavoro di questo team di lavoro? Nella regione dell’Insubria, in quel territorio tra Como e Varese, un gruppo di infermieri, capitanato da Francesca Perego, libera professionista, sta cercando di unificare l’Italia con una rete di infermieri, ambulatori e poliambulatori gestendo privatamente le criticità del territorio.

Iltuoinfermiere.it sarà presente in prima linea al Congresso Nazionale degli Infermieri previsto per il 5, 6 e 7 marzo 2018 a Roma.

Grazie ad una APP, nata per far pronte alle necessità dei liberi professionisti, il lavoro a domicilio si snellisce e si rende più SMART.

Questo progetto getta le basi per un’idea innovativa ovvero capire quanto siano chiari, definiti, misurabili, fattibili e strutturabili nel tempo i nuovi obiettivi fissati dal Team di lavoro. La nuova filosofia di questo gruppo infermieristico, ossia la gestione per obiettivi, punta sulla preminenza dell’obiettivo rispetto alle attività necessarie a raggiungerlo. Angelo Riky Del Vecchio e Gioacchino Costa, l’ideatori e promulgatori di questa nuova filosofia, dichiaravano che la gestione per obiettivi funziona solo se si conoscono gli obiettivi e che nel 90% delle volte non si conoscono.

Agli infermieri occorre infatti uno strumento che misuri il grado di raggiungimento degli obiettivi fissati. Tutte le risorse coinvolte in tale progetto devono avere una comprensione chiara degli obiettivi intermedi e dell’obiettivo finale per migliorare il focus su l’organizzazione e la comunicabilità dell’idea. Il piano degli obiettivi deve essere comune a tutto il TEAM de “Il Tuo Infermiere” e sarà reso pubblico online nei prossimi mesi. Sicuramente saranno obiettivi specifici, che rappresentano qualcosa di definito e tangibile. Misurabili espressi numericamente e attuabili cioè coerenti e compatibili con le risorse ed il contesto. Ma sicuramente saranno realistici, considerando i fattori interni ed esterni al progetto ma anche l’intuito e la capacità di critica ed autocritica degli ideatori. Il tutto è pianificato nel tempo, fattore importante per garantire la concentrazione e definire le relazioni tra le attività legate ad eventi iniziali e finali.

Ma parliamo adesso de Iltuoinfermiere.it ovvero l’infermiere del futuro che riesce a rispondere ai bisogni dei pazienti in breve tempo e su tutto il territorio nazionale. Forte di questa convinzione Gioacchino e Angelo hanno unito gran parte dei liberi professionisti e non solo, per consentire ai pazienti di inoltrare una richiesta di prestazione infermieristica attraverso internet e ricevere una risposta in un tempo massimo di tre ore. Nello specifico, compilando il format presente sulla Home Page del sito i cittadini ricevono una mail con il nome, la foto e i dati per riconoscere l’infermiere. Questo permette una maggiore sicurezza in quanto solo veri professionisti potranno accedere al sistema che funge da controllore garantendo in maniera automatica l’autenticità del professionista iscritto. Gli infermieri liberi professionisti, allo stesso modo, dovranno iscriversi per avere uno strumento “digital” che gli permetterà performance lavorative più alte per qualità ed efficienza.

Innumerevoli chiamate per chiedere come aderire: le più grandi opportunità ci si presentano, alle volte, sotto vesti che non riconosciamo. La condivisione del sapere è l’unica certezza per una progressione verso nuovi orizzonti e, una frase scontata ma più volte sentita negli ultimi tempi, l’unione fa la forza. Ed è di questa unione che continuiamo a parlare, l’unione degli infermieri. Se può essere utopia unire 450.000 infermieri forse non lo è unire 25000 liberi professionisti. Ma come convincerli? Come fare? Da due anni i due capisaldi di AssoCare.it e AssoCareNews.it, il Presidente e il Direttore, continuano a porsi la domanda e a tentare strategie comunicative per pianificare una unione così millantata. Ma la verità è che la classe infermieristica non è ancora pronta. Non è pronta a fare un passo così importante come non sono pronti gli Italiani, popolo di cui facciamo tutti parte, a cambiare mentalità.

Unire gli infermieri sotto un unico “Brand”, quello de Iltuoinfermiere.it, darebbe sicurezza e lavoro a tutti i liberi professionisti, corsi di aggiornamento ed ECM ma soprattutto darebbe l’opportunità ai cittadini di essere raggiunti a casa propria e non recarsi ai Pronto Soccorso e fare ore di code interminabili per futili motivi o preoccupazioni angoscianti. Il 90% dei casi che giungono in ospedale urgentemente sono codici bianchi ovvero prestazioni che non necessitano di cure invasive ma di cui occorre pagare il ticket. Snellire le code dei pronto soccorso significherebbe garantire le migliori cure possibili a noi cittadini in caso di vera necessità in quanto il SSN è uno dei pochi al mondo per la sua eccellenza (si trova al 12 posto).

Continueremo la storia aggiornandovi degli eventi e aggiungendo i veri protagonisti di essa.

Potrebbe interessarti...