histats.com
domenica, Settembre 25, 2022
HomeSpecialistiEmergenza - UrgenzaRicerca, tubo endotracheale medicato sconfigge infiammazione da intubazione.

Ricerca, tubo endotracheale medicato sconfigge infiammazione da intubazione.

Pubblicità

Ricerca: tubo endotracheale medicato riesce a sconfiggere la flogosi da intubazione. Uno studio italiano ha successo nella sperimentazione.

Un tubo endotracheale di nuova generazione contrasta con successo l’infiammazione da intubazione prolungata.

Nei laboratori del Children’s Hospital di Philadelphia (CHOP) i ricercatori hanno creato un
rivestimento che può essere applicato ai tubi endotracheali e rilasciare peptidi antimicrobici che prendono di mira i batteri infettivi in modo specifico e selettivo.

I risultati sono stati pubblicati di recente sulla rivista The Laryngoscope.

Risultati eccezionali.

Questa innovazione potrebbe rivelarsi rivoluzionaria per ridurre l’infiammazione batterica delle vie aeree superiori durante l’intubazione, infiammazione che spesso si tramuta in cronica portando ad una condizione chiamata “stenosi sottoglottica”, ovvero il restringimento delle vie aeree dovuto a un accumulo di tessuto cicatriziale.

Riccardo Gottardi, Principal Investigator della Fondazione Ri.MED dal 2010 e, con doppia
affiliazione, Assistant Professor di Pediatria e Responsabile del Laboratorio di Bioingegneria e Biomateriali al CHOP dal 2019, è autore senior dello studio, che spiega in questi termini: “Abbiamo creato un nuovo dispositivo per modulare il microbioma delle vie aeree superiori, che potrebbe aiutare a prevenire la stenosi sottoglottica e altre malattie delle vie aeree. Non solo questa tecnologia funziona nei pazienti cronicamente intubati, ma è anche veloce e facile da produrre e potrebbe essere facilmente modulata per colpire qualsiasi batterio target”.

Microbioma sbilanciato.

Recenti studi hanno dimostrato che il microbioma endotracheale dei pazienti intubati con stenosi sottoglottica è sbilanciato. Tuttavia, affrontare la crescita eccessiva di alcuni batteri con antibiotici convenzionali non è ideale, poiché il loro uso può interrompere l’equilibrio tra batteri “buoni” e “cattivi”, causando resistenza antimicrobica.

Per ovviare a tale problema, nello studio viene sperimentato l’uso di peptidi antimicrobici,
piccole molecole che destabilizzano le membrane batteriche, provocando la disgregazione
e la morte delle cellule batteriche. Questo meccanismo d’azione consente ai peptidi antimicrobici di colpire batteri specifici, scongiurando la resistenza antimicrobica.

Il team di ricerca ha verificato con successo la possibilità di incorporare i peptidi antimicrobici in tubi rivestiti di polimeri per inibire la crescita batterica e modulare il microbioma delle vie aeree superiori.

“Questo studio mostra che è possibile creare un tubo endotracheale a rilascio di farmaco
per prevenire le complicanze delle vie aeree, e apre le porte a ricerche future sulla stenosi
laringotracheale” ha affermato Ian N. Jacobs, Direttore medico del Center for Pediatric Airway Disorders presso il CHOP e Coautore dello studio guidato da Matthew Aronson, primo autore e dottorando Laboratorio di Bioingegneria e Biomateriali.

Leggi lo studio: Tubi endotracheali a rilascio di farmaco per prevenire l’infiammazione batterica nella stenosi sottoglottica.

Comitato di Redazione
Servizio Redazionale.
RELATED ARTICLES

1 commento

Comments are closed.

Novità

© 2021 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2021 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Felice La Riccia, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Michelarcangelo Orlando, Francesca Ricci, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici

Redazione Puglia: Via Renato Guttuso, 4 – Rignano Garganico (FG) – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394