I finti Infermieri di Infonurse.it: Antonio Russo millanta di essere un collega, ma il suo stesso giornale lo smentisce.

🔴 👉 Lui si definisce un Infermiere Libero Professionista, il suo giornale lo smentisce. Qual è la verità? Chi è questo Antonio Russo?

Sul caso abbiamo informato anche i Carabinieri del Nucleo Antisofisticazione e sollecitato gli Ordini Infermieristici a cui sarebbe iscritto questo presunto collega. Antonio Russo è un fake, nessuno lo conosce. Il suo giornale, InfoNurse.it, in un servizio al limite della diffamazione firmato da un certo Vincenzo Longo ci dice che non è un Infermiere, peccato che sul suo profilo LinkedIn questo personaggio (chiaramente un profilo finto) asserisca l’esatto contrario. Dice di essere un Infermiere Libero Professionista. Abbiamo provato a contattarlo in tutti i modo e contattato decine di suoi amici su LinkedIn e su Facebook. Nessuno lo conosce personalmente, nessuno sa chi sia.

Nel profilo LinkedIn di Antonio Russo c'è scritto che è un Infermiere Libero Professionista, in quello Facebook che è un libero professionista, ma il suo giornale, cioè Infonurse.it lo smentisce: non è un Infermiere. Allora qual è la verità? E' un abusivo?

Nel profilo LinkedIn di Antonio Russo c’è scritto che è un Infermiere Libero Professionista, in quello Facebook che è un libero professionista, ma il suo giornale, cioè Infonurse.it lo smentisce: non è un Infermiere. Allora qual è la verità? E’ un abusivo?

 

L'articolo offensivo nei confronti dello scrivente. Il titolo è uguale ad un altro scritto da un quotidiano infermieristico barlettano qualche anno fa. Coincidenze?

L’articolo offensivo nei confronti dello scrivente. Il titolo è uguale ad un altro scritto da un quotidiano infermieristico barlettano qualche anno fa. Coincidenze?

 

Nello stesso articolo si chiarisce che Antonio Russo (e anche Francesco Greco) non sono iscritti ad alcun Ordine infermieristico. E' o non è un infermiere?

Nello stesso articolo si chiarisce che Antonio Russo (e anche Francesco Greco) non sono iscritti ad alcun Ordine infermieristico. E’ o non è un infermiere?    

Tre sono le ipotesi sul campo:

  1. è realmente un Infermiere;
  2. millanta di essere un Infermiere;
  3. è un profilo fasullo.
Su Facebook non indica di essere un Infermiere. Antonio Russo è qui solo un libero professionista.

Su Facebook non indica di essere un Infermiere. Antonio Russo è qui solo un libero professionista.

Noi propendiamo per la terza ipotesi e speriamo proprio di sbagliarci. Intanto abbiamo informato i Carabinieri e chiesto a FNOPI e agli OPI interessati di verificare se questo soggetto è una persona fisica o è un troll. Stiamo ancora aspettando una sua chiamata al 3494009003, ma finora non ha avuto il coraggio di farlo (sempre che esista veramente questo soggetto).

Oltre alla sua chiamata ci aspettavamo quella di un altro presunto troll, Francesco Greco. Anche in questo caso nessuno dei suoi amici social lo conosce di persona.

E visto che speriamo sinceramente di sbagliarci chiediamo all’autore dell’articolo sullo scrivente, ovvero tale Vincenzo Longo, di fornisci lui i numeri di cellulare di Greco e Russo, o almeno di dirci come rintracciarli. Secondo noi Longo non li conosce personalmente e il suo articolo è stato scritto da un noto collega della provincia di Barletta – Andria – Trani.

Stiamo sfiorando proprio il ridicolo. Tutto ciò mentre il mistero su Russo e Greco continua ad infittirsi.

Ovviamente gli addetti ai lavori hanno capito già tutto di quello che sta accadendo e chi c’è dietro a questa farsa che prima o poi sarà svelata.

Noi restiamo in attesa, intanto il 27 settembre 2019 anche gli amici di InfoNurse.it sono stati invitati a Roma all’incontro tra Federazione Nazionale Ordini Professioni Infermieristiche e testate-siti infermieristici. Speriamo in quella occasione di poter stringere la mano a questi due personaggi. Noi siamo pronti a perdonarli e perché no ad iniziare una collaborazione, perché sempre più convinti che le guerre servano a poco.

Sarà un caso, ma nell'area di Barletta - Andria - Trani i titoli sono sempre gli stessi.

Sarà un caso, ma nell’area di Barletta – Andria – Trani i titoli sono sempre gli stessi. E sarà un caso che i motivi tonali di ambedue i giornali sono praticamente identici.

E’ strano verificare che il titolo usato per offendere lo scrivente sia lo stesso usato da un altro quotidiano infermieristico di Barletta per il collega Beppe De Nunzio dell’OPI di Parma. Coincidenze.

E sarà una pura coincidenza un altro profilo farlocco individuato e bloccato un paio di anni fa dopo una serie di attacchi a Pio Lattarulo? Si chiamava Michele Riky Russo. Guarda caso.

Questo è l’ultimo servizio dedicato a queste persone, da oggi le ignoreremo perché abbiamo una mission: informare e formare i colleghi Infermieri e delle altre discipline sanitarie. Non abbiamo più tempo da perdere per questa gente.

NB = Ripetiamo, se ci sbagliamo su Russo e Greco saremo i primi a chiedere scusa in pubblico, ma se poi abbiamo ragione, ovvero che sono dei profili finti, allora andremo fino in fondo, perché non è più possibile pensare che si debba utilizzare simili mezzucci per ledere impunemente l’immagine degli Infermieri.

Potrebbe interessarti...