histats.com

Ordini Professioni Sanitarie, Commissione d’Albo e cumuli incarichi: la querelle arriva all’Anticorruzione.

Ordini Professioni Sanitarie, Commissione d’Albo e cumuli incarichi: la querelle arriva all’Anticorruzione.

Gentile Direttore di AssoCareNews.it,

la questione del cumulo di incarichi elettivi all’interno degli Ordini TSRM PSTRP è arrivata fino all’Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC). Della faccenda è stato interessato anche il Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza (RPCT) di un Ordine in cui non solo i componenti del Consiglio direttivo ma anche i Revisori dei conti sono nel contempo membri di una Commissione d’Albo nello stesso Ente.

Parere ANAC a parte, la questione è tutta etica poiché il decreto attuativo della Legge Lorenzin sulle procedure elettorali (DM 15 marzo 2018) dice semplicemente all’art. 2 comma 1: “Sono eleggibili tutti gli iscritti all’albo, compresi i consiglieri e i componenti del Collegio dei revisori uscenti, che possono presentarsi singolarmente o nell’ambito di una lista”.

Tale disposizione, con l’avvallo del Ministero della salute – Direzione generale delle professioni sanitarie, nel Regolamento elettorale nazionale è diventata: “È possibile candidarsi singolarmente o in una lista, sia per l’elezione del Consiglio direttivo, sia per il Collegio dei revisori, sia ad una Commissione d’albo. L’iscritto può presentare la propria candidatura anche per più di un incarico (Consiglio direttivo, Collegio dei revisori, Commissione d’albo); è incompatibile la carica di componente del Consiglio direttivo e di componente del Collegio revisori.

Di conseguenza, chi è in Commissione d’Albo può inopportunamente presiedere anche il Consiglio direttivo o i Revisori dei conti.

Quanta imparzialità ci potrà essere nella valutazione di una progettualità presentata da una Commissione d’Albo la cui maggioranza costituisce contemporaneamente anche il Consiglio direttivo a cui è deputata l’approvazione? E un Presidente dei Revisori dei conti sarà obiettivo nel valutare l’operato dei componenti del Consiglio direttivo con cui condivide la stessa Commissione d’Albo?

Mi auguro che l’Avv. Laila Perciballi, che guida il Gruppo di lavoro sul Codice etico comune delle professioni degli Ordini TSRM PSTRP, intervenga a tal proposito introducendo le incompatibilità. Si ricorda che a marzo 2015, l’allora Presidente dell’ANAC Raffaele Cantone in audizione alla Camera dei Deputati, con riferimento all’applicazione dei decreti 33 e 39 del 2013, il primo in tema di trasparenza ed integrità, il secondo in materia di incompatibilità ed inconferibilità degli incarichi, ha riconosciuto l’oggettiva difficoltà di applicazione da parte degli Ordini professionali. Non dimentichiamolo.

Antonio Alemanno – Tecnico di radiologia

Avatar

Redazione

Servizio Redazionale.

© 2019-2020 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2019 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Bologna.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Giulia De Francesco, Giovanni Maria Scupola, Ivan Santoro, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Emilia Romagna: Viale Spadolini, 13 – Ravenna – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394