Ostetrica licenziata perché non vaccinata: ora tocca a Infermieri, Oss e Professionisti Sanitari?
Ostetrica licenziata perché non vaccinata: ora tocca a Infermieri, Oss e Professionisti Sanitari?
Pubblicità

Per la Federazione nazionale delle ostetriche (FNOPO): “da ministero della salute fondamentale documento per ribadire sicurezza e importanza dei vaccini in gravidanza”.

“La Federazione Nazionale degli Ordini della Professione di Ostetrica si associa al Ministero della Salute rinnovando il consiglio della vaccinazione per le donne in gravidanza in quanto non solo sicuro e gratuito presso i medici di medicina generale, ma soprattutto in grado di prevenire “alcune malattie infettive, loro complicazione e diffusione” come si legge nella nuova circolare diramata dal dicastero” – commentano le componenti del Comitato centrale della Federazione Nazionale degli Ordini della Professione di Ostetrica (FNOPO).

L’Ostetrica – continuano – rappresenta, insieme alle altre professioni che si occupano della salute della donna e del nascituro, la professionista di riferimento per la diffusione della cultura della vaccinazione quale migliore strumento per prevenzione da alcune patologie che oggi la scienza medica è in grado di trattare. Come ricorda il documento del Ministero – sottolineano i vertici nazionali della Professione ostetrica -, è importante vaccinarsi poiché alcune malattie, quali la varicella, la rosolia o il papilloma virus, hanno una incidenza negativa sulla fertilità della donna inoltre possono causare complicazioni, da serie a gravi, durante gravidanza e anche sul nascituro.

La FNOPO ribadisce ancora una volta l’importanza di vaccinarsi anche nel corso della gravidanza, poiché si tratta di prassi la cui sicurezza è ormai garantita da evidenze scientifiche. Proteggere se stesse e il proprio bambino è sempre un atto responsabile d’amore”.