Ostetriche e FNOPO al Governo: sosteniamo di più l'allattamento.
Ostetriche e FNOPO al Governo: sosteniamo di più l'allattamento.
Pubblicità

Manovra. FNOPO: «approvazione emendamento indennità è un giusto riconoscimento per tutte le professioni sanitarie, anche se manca uguale trattamento per esclusività e libera professione».

“Si registra con soddisfazione l’approvazione dell’emendamento 74.026 al ddl Bilancio, che dovrà essere approvato dalla Camera, con il quale vengono giustamente attribuiti riconoscimenti economici a tutte le professioni sanitarie che stanno fronteggiando l’epidemia Covid-19. Un apprezzamento che tuttavia ha delle ombre: innanzitutto perché sin dall’inizio poteva essere evitata la lungaggine cui si è assistito, prevedendo già nella prima stesura del testo eguale trattamento a tutti i professionisti e poi perché – come purtroppo continua ad accadere – anche stavolta è un trattamento che risulta monco. Il documento, infatti, ha perso la parte originaria dell’emendamento 72.4, a firma On. Carnevali e altri, in cui si faceva riferimento al rapporto di esclusività e alla libera professione”, affermano le componenti del Comitato centrale FNOPO.

“Sembra incredibile come per l’ennesima volta, ormai, non si possa essere pienamente soddisfatti di provvedimenti che riguardano il comparto sanità e che mancano sistematicamente di qualcosa. L’auspicio della Federazione Nazionale delle Ostetriche è che con le festività ormai alle porte e, in particolare con il nuovo anno, la Politica, i decisori e le istituzioni pongano maggiore attenzione e agiscano con più competenze, ricordando che, nella promozione e tutela della salute dei cittadini, il Servizio sanitario nazionale conta sul lavoro e la preparazione di tutti i professionisti, nessuno escluso”.

“La FNOPO – aggiungono le rappresentanti nazionali della professione ostetrica – chiedono in particolare che si faccia finalmente qualcosa di concreto a supporto dell’area materno infantile che continua a essere trattata come la “Cenerentola” della sanità. Peraltro, leggendo i dati dell’ultimo rapporto Istat che segnala l’ennesimo calo delle nascite, questa mancanza di attenzione alla promozione della fertilità e delle nascite, è il vero dramma che i politici devono fronteggiare nel breve periodo», concludono i vertici federali.

1 COMMENT

Comments are closed.