histats.com
sabato, Luglio 2, 2022
HomeIn evidenzaFNOPO: «Gennaio sia il mese di riconoscimento per tutti i professionisti sanitari...

FNOPO: «Gennaio sia il mese di riconoscimento per tutti i professionisti sanitari per il prezioso lavoro svolto contro la pandemia».

Pubblicità

Indennità di tutela del malato. FNOPO: «gennaio sia il mese di riconoscimento per tutti i professionisti sanitari per il prezioso lavoro svolto contro la pandemia».

«In merito a quanto dichiarato dal ministro per la Pubblica amministrazione, Renato Brunetta, al question time alla Camera sull’erogazione dell’indennità specifica alle professioni sanitarie già dal 1° gennaio, l’auspicio della Federazione Nazionale è che a partire dalla stessa data vi sia solerzia e puntualità nell’erogazione dell’indennità di tutela del malato e per la promozione della salute riconosciuta alla professione ostetrica, unitamente alle professioni sanitarie nell’ambito della contrattazione collettiva nazionale del triennio 2019- 2021 relativa al comparto sanità, secondo quanto stabilito all’art. 414 della Legge 178/2020.

La misura, infatti, contenuta nella Legge di bilancio rappresenta un giusto ristoro e gratificazione per quel che i professionisti sanitari stanno ancora facendo quotidianamente con alto senso del dovere e spirito di sacrificio, anche nell’attuale fase di recrudescenza dei contagi da Covid19.

È sempre augurabile, infatti, che l’attenzione della politica sia uniformemente applicata a tutti i lavoratori, in particolar modo quando si tratta di corrispondere riconoscimenti – anche di tipo economico – a professionisti del comparto sanità che fronteggiano le stesse gravi criticità sanitarie ciascuno con le proprie specificità professionali», afferma il Comitato centrale della Federazione Nazionale Ordini della Professione di Ostetrica/o.

«La quarta ondata di contagi da Covid19 sta nuovamente mettendo in crisi il sistema salute, già fortemente provato a partire dal gennaio 2020, quando ha avuto inizio la pandemia.

Contagi che non stanno risparmiando i più piccoli e le donne, anche quelle in gravidanza.

Le ostetriche/i non hanno mai smesso di assistere e prendere in carico tutte le donne, sia nell’emergenza – urgenza, sia nell’assistenza ordinaria di prevenzione e cura.

Dai consultori, agli ambulatori e i pronto soccorso di ostetricia e ginecologia, nonché l’attività libero professionale, nonostante le mille difficoltà di organizzazione per il contrasto e il contenimento della pandemia, le donne possono continuare a contare sulle ostetriche/i – affermano le/i rappresentanti nazionali della professione -.

A fronte di tale carico di lavoro e dell’abnegazione, nonché rischi quotidiani con cui viene affrontato, è indispensabile che la politica faccia la propria parte dimostrando parità di attenzione e di trattamento, nonché di rispetto di uguali tempi per erogare riconoscimenti».

Redazione AssoCareNews.it
Redazione di AssoCareNews.it
RELATED ARTICLES

Novità

© 2021 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2021 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Felice La Riccia, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Michelarcangelo Orlando, Francesca Ricci, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici

Redazione Puglia: Via Renato Guttuso, 4 – Rignano Garganico (FG) – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394