Studentessa Infermiera salva uomo da arresto cardiaco: era il papà!

Studentessa Infermiera salva uomo da arresto cardiaco: era il papà!
Studentessa Infermiera salva uomo da arresto cardiaco: era il papà!

Quando una figlia salva il padre dalla morte imminente

E’ accaduto a Quiliano, nella Liguria savonese, e tutti parlano del gesto cinico ed eroico della futura collega Ilaria Lavazelli. Ha salvato un uomo dall’arresto cardiaco, susseguito ad un infarto, praticando le tecniche di rianimazione cardiopolmonare imparate all’università e durante la sua attività di atleta. Il malcapitato è il padre Pierluigi Lavazelli, 59 anni, assessore comunale ai servizi sociali.

Con le lacrime agli occhi – spiega nel suo articolo il collega Giovanni Vaccaro sol Secolo XIX – ha trovato una forza sovrumana nelle braccia. E alla fine di un interminabile massaggio cardiaco è riuscita a salvare il padre, che era stato colto da un infartoproprio davanti a lei. Se l’altra sera, nel palasport di Quiliano, il dramma è stato solo sfiorato il merito è diIlaria Lavazelli, 21 anni, figlia dell’assessore comunale ai servizi sociali e bilancio, Pierluigi Lavazelli, 59 anni.

La ragazza, atleta ed istruttrice della squadra di ginnastica ritmica della Polisportiva Quiliano, era nel palasport per gli allenamenti. Il padre, che è anche vicepresidente della sezione ginnastica della Polisportiva, l’aveva raggiunta dopo una riunione in municipio con i colleghi di giunta e col sindaco Alberto Ferrando. Dopo qualche minuto, però, Lavazelli ha iniziato a sentirsi male.

Del dramma si sono subito resi conto Ilaria ed il presidente della società, Aureliano Pastorelli, che si sono lanciati su di lui senza perdere un secondo. Ilaria, studentessa nella facoltà Infermieristica dell’università di Genova, ha iniziato il massaggio cardiaco insieme con Pastorelli. Nel frattempo le altre istruttrici hanno chiamato il “112” per chiedere l’intervento urgente della Croce Rossa e dell’automedica.

A Lavazelli è stato applicato il defibrillatore (di cui ogni struttura sportiva è dotata), ma il suo cuore si è fermato per ben sette volte. E solo grazie alla caparbietà della figlia Ilaria, del presidente e degli altri soccorritori ogni volta è ripartito. Ora Lavazelli è ricoverato nell’ospedale San Paolo, dove è stato sottoposto a un’angioplastica e dichiarato fuori pericolo.

«Cosa dire? Siamo una squadra fortissima – è il messaggio che Ilaria gli ha dedicato -Abbiamo lottato tanto per te, ora tocca a te farlo fino alla fine. Ti voglio tanto bene, non mollare».

Fonte: Secolo XIX – AssoCareNews.it

Potrebbe interessarti...