histats.com
venerdì, Dicembre 3, 2021
Pubblicità
HomeIn evidenzaTroppi pazienti in attesa e in ospedale arrivano le forze dell'ordine. Assembramenti...

Troppi pazienti in attesa e in ospedale arrivano le forze dell’ordine. Assembramenti inaccettabili.

Assembramenti inaccettabili per i troppi pazienti in attesa agli ambulatori. Chiamate le forze dell’ordine.

Assembramenti a causa dei troppi pazienti in attesa del proprio turno in ambulatorio, sindacato chiama le Forze dell’Ordine.

Succede all’ospedale Maggiore di Lodi. La denuncia arriva dal segretario Confsal Lodi, Stefano Lazzarini, che da 40 giorni è in sciopero della fame per chiedere all’Azienda più tutele per i dipendenti.

“Non è accettabile vedere decine di persone costrette a fare assembramenti per una visita di controllo in ospedale. Stiamo parlando di un problema che continua da settimane e che abbiamo già segnalato più volte”.

“Dopo aver sollecitato la Regione, ora ho deciso di chiamare le forze dell’ordine. Sono intervenuti gli agenti della Digos.

La situazione, oltre a essere pericolosa per la circolazione del virus, sta creando problemi ai medici che sono stanchi perché i ritmi sono troppo pressanti. Si consideri che secondo le regole per fronteggiare il Covid attualmente il distanziamento tra un appuntamento e l’altro è pari a 20 minuti, anche per poter sanificare correttamente i locali: conseguentemente in un’ora sarebbero al massimo 4/5 i pazienti da visitare. A Lodi invece tanti pazienti restano in attesa”.

Comitato di Redazione
Servizio Redazionale.
RELATED ARTICLES

1 commento

Comments are closed.

Novità

© 2021 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2021 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Felice La Riccia, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Michelarcangelo Orlando, Francesca Ricci, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Puglia: Via Renato Guttuso, 4 – Rignano Garganico (FG) – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394