infermiera filippa piera moglie
Pubblicità

Una vera e propria rivolta dopo che la moglie infermiera di un noto dirigente sindacale è diventata posizione organizzativa nella stessa azienda. Chieste dimissioni da parte di entrambi, cosa succederà?

Una vera tempesta si sta abbattendo su moglie e marito di un’Azienda Sanitaria pubblica.

Secondo la lettera che ci è giunta in redazione, la nomina di una nuova posizione organizzativa starebbe alimentando una tempesta che si alimenta giorno dopo giorno.

I motivi? La collega è anche moglie di un dirigente sindacale dell’RSU aziendale che sta sostenendo da un anno una battaglia sindacale, finora definita senza sostanziali ottenimenti, al fine di garantire la sicurezza dei lavoratori delle aree covid.

Sebbene abbiamo preferito non pubblicare le accuse per tutelare la dignità della collega e l’allontanamento di possibili illazioni viziate da invidia, la realtà dei fatti è che la nuova nominata non ha realmente mai conseguito nè la laurea magistrale nè il master in coordinamento ed è stata l’unica candidata della selezione interna.

I fatti sono in via di verifica nei suoi ultimi dettagli ma anche la nomina recente di questa nuova PO ha ricevuto conferma confermata dall’azienda.

La lettera porta la firma di 22 infermieri e oss dipendenti dell’azienda e avanza la richiesta di dimissioni di entrambi i coniugi (lei come PO lui come membro RSU).

Ne sapremo di più a breve e vi aggiorneremo con i dettagli mancanti.

2 COMMENTS

Comments are closed.