Pubblicità

Infermieri, OSS e Professionisti Sanitari del pubblico ancora una volta si devono arrendere: nella manovra 2020 non sarà previsto il congedo di paternità.

Lavoratori del settore pubblico rimarranno ancora una volta senza congedo di paternità.

La proposta era stata portata avanti in un insieme di emendamenti proposti dal Partito Democratico in votazione rispetto questa legge di bilancio 2020.

In particolare si parlava di un congedo di 4 giorni (più uno da scalare alla madre) per concedere al padre di accogliere il proprio nascituro.

E se questo diritto è riconosciuto in molti altri paesi (Francia su tutti), in Italia ancora una volta i lavoratori del settore pubblico restano al palo.

Nella votazione odierna della Commissione Bilancio infatti questo emendamento è sparito. La conseguenza è che la legge che verrà votata dalle camere resterà senza il diritto di paternità.

Insomma, occorre davvero sperare di veder nascere il proprio figlio durante le ferie?