Giulia Grillo: mancano i farmaci in Italia? Occorre programmare meglio.

Gli Infermieri Italiani potranno prescrivere farmaci?

Oggi a Roma si incontrano Ministero della Salute, Aifa, Agenas, Regioni, Farmindustria, Assogenerici, Federfarma, Distributori e Grossisti del farmaco.

Per superare il problema ciclico della carenza dei medicinali, il ministro della Salute, Giulia Grillo, ha convocato per oggi 2 luglio al ministero della Salute un tavolo con le istituzioni e gli attori coinvolti nella produzione e distribuzione dei medicinali (Ministero, Aifa, Agenas, Regioni, Farmindustria, Assogenerici, Federfarma, distributori-grossisti).

“È necessario creare finalmente una strategia strutturale in grado di superare un problema non più tollerabile. La periodica carenza di farmaci è una piaga che spesso mette a rischio la salute dei pazienti. Chi ha bisogno di terapie non può vivere nell’angoscia di non avere a disposizione i medicinali per curarsi” – dichiara la Grillo.

“Per questo va fatto un lavoro integrato tra chi produce, chi distribuisce e i farmacisti – spiega – già nel Decreto Calabria, all’articolo 13, abbiamo previsto importanti norme su cui ho ricevuto il pieno sostegno da parte delle associazioni dei pazienti e dei rappresentanti delle aziende del settore. Sono certa che con il contributo di tutti potremo superare le criticità e garantire il diritto alla continuità terapeutica a ogni paziente. Adesso si tratta di passare dalle parole ai fatti”, conclude il ministro.

Potrebbe interessarti...