Dipendenza da Videogiochi: OMS la dichiara ufficialmente malattia!

Dipendenza da videogiochi: dichiarata ufficialmente malattia

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha ufficializzato il fenomeno come una vera e propria patologia

La dipendenza da videogiochi da oggi è una vera malattia: l’OMS ha sancito i criteri per farne diagnosi. Un comportamento patologico sempre più diffuso, sopratutto tra le nuove generazioni!

La dipendenza da videogiochi è stata ufficialmente inserita nell’International Classification of Diseases (ICD), l’elenco ufficiale delle malattie gestito dall’OMS, la quale ha appena pubblicato il suo aggiornamento.

Durante la conferenza stampa ufficiale, è stato dichiarato che questo ingresso nell’elenco è stato motivato sopratutto dal fatto che questi comportamenti portano a problemi nella vita personale, familiare e sociale, con impatti anche fisici, dai disturbi del sonno ai problemi alimentari.

Ma come riconoscerla?

La dipendenza da videogiochi si struttura come ogni altro tipo di dipendenza psicologica: la necessità ingestibile e incontrastabile di videogiocare, a scapito di ogni impegno o bisogno.

Adesso i medici di tutto il mondo sono facilitati nel formulare la diagnosi ed i soggetti colpiti saranno presi in carico adeguatamente.

Potrebbe interessarti...