Pubblicità

Coronavirus: il report Inail conferma numeri altissimi di contagiati tra Infermieri, Fisioterapisti e Operatori Socio Sanitari.

Coronavirus: INAIL pubblica i risultati dei contagiati tra il 21 febbraio (data del primo caso italiano) ed il 21 aprile mostrando cifre assolutamente terrificanti.

Di oltre 28mila contagi riconosciuti dall’Ente (quindi una fetta soltanto del totale dei professionisti contagiati, sono oltre 12.500 (45,7%) gli Infermieri e Fisioterapisti positivi e oltre 5000 (18,7%) gli Operatori Socio Sanitari.

Numeri enormi se si confrontano con i soli due mesi presi in esame:

  • Infermieri e Fisioterapisti: 1 contagiato ogni 7 minuti;
  • OSS: 1 contagiato ogni 17 minuti.

Queste le dichiarazioni del presidente dell’Inail, Franco Bettoni: “I nostri dati confermano la maggiore esposizione al rischio del personale sanitario, al quale l’Istituto riconosce la presunzione semplice di origine professionale dell’infezione. Con l’avvio della fase 2 dell’emergenza, continueremo a monitorare l’andamento delle denunce di contagio sul lavoro da nuovo Coronavirus, anche allo scopo di ricavare informazioni utili per fornire indicazioni sulle misure di prevenzione da adottare con la graduale ripresa delle attività produttive.

Nel frattempo, tutti i casi accertati di infezione contratta in occasione di lavoro e in itinere continueranno a essere tutelati dall’Istituto come infortuni, già a partire dal periodo di quarantena”.