Pubblicità

A Nardò è aperto il Centro Residenziale Terapeutico per Minori con disturbi psichiatrici gravi.

Prima ed unica struttura di questo tipo nel territorio delle province di Lecce, Brindisi e Taranto. Ha sede in Via Ottorino Vaglio ed è gestito dalla cooperativa “Libellula”, impegnata nell’erogazione di servizi socio-sanitari.

La struttura è destinata al trattamento extraospedaliero dei disturbi psichiatrici gravi in preadolescenza e adolescenza e può ospitare fino a dieci minori.

Al suo interno sono operative le figure del neuropsichiatra infantile, dello psicoterapeuta, degli educatori professionali sanitari e dei tecnici della riabilitazione psichiatrica, oltre ad infermieri, operatori socio-sanitari ed ausiliari.

L’attivazione del nuovo servizio rappresenta una eccezionale opportunità per il territorio e consente ai servizi di neuropsichiatria infanzia ed adolescenza dell’Asl di gestire le sempre più numerose richieste di trattamento del disturbo psichico in età evolutiva.

I centri terapeutici per minori, oltre a dare risposta alle esigenze di cura delle patologie psichiatriche nell’età evolutiva, sono destinati a svolgere una fondamentale funzione sociale visto che, come evidenzia la stessa Asl Lecce, gli studi epidemiologici indicano che la maggior parte dei disturbi psichici gravi insorge, spesso in modo sfumato ma progressivo, nell’adolescenza e nella prima età adulta.