Residenza lager: anziani umiliati e violentati, arrestate 3 operatrici

Residenza lager: 4 arresti vicino Bologna
Residenza lager: 4 arresti vicino Bologna

Carabinieri effettuano 4 arresti

“Il Fornello”, casa famiglia lager sull’appennino bolognese è stata finalmente chiusa dai Carabinieri. Adesso il titolare e 3 operatrici rischiano molti anni di carcere per i maltrattamenti disumani e violenze sessuali a persone anziane ospiti della struttura.

Pugni, schiaffi e spinte. Ma non solo. Alla casa famiglia “Il Fornello” di San Benedetto Val di Sambro, in provincia di Bologna, i maltrattamenti non finivano qui. Gli anziani ospiti venivano lasciati al freddo o sottoalimentati apposta, venivano derisi e umiliati. Il titolare, un uomo di 52 anni, è accusato inoltre di violenza sessuale, atto reiteratamente eseguito verso un’ospite.

I Carabinieri da svariate settimane hanno ripreso queste scene raccapriccianti con telecamere nascoste e nei giorni scorsi sono finalmente intervenuti a mettere fine alle sofferenze di questi poveri anziani, mettendo sotto sequestro la struttura e ponendo in arresto i quattro (il titolare in carcere e le operatrici ai domiciliari).

Un’altra vergognosa residenza lager emersa grazie alle segnalazioni dei parenti.

Potrebbe interessarti...