histats.com
lunedì, Febbraio 26, 2024
HomePrimo PianoCronacaPronto soccorso in crisi, incubo aggressioni per medici e infermieri: in reparto...

Pronto soccorso in crisi, incubo aggressioni per medici e infermieri: in reparto più agenti di Polizia.

Pubblicità

È quanto emerge dal Comitato per la sicurezza e l’ordine pubblico di Rimini: la Questura aumenterà a tre gli agenti in servizio al Pronto soccorso. Dal Comune impegno a dedicare volontari di Protezione civile.

Al pronto soccorso arrivano i rinforzi. Ma non di medici e infermieri. Più forze dell’ordine e volontari di Protezione civile per evitare aggressioni al personale mentre è impegnato al lavoro.

E’ quanto emerso

nel corso del Comitato per la sicurezza e l’ordine pubblico tenuto nella giornata di martedì (21 marzo) in Prefettura.

L’Ausl Romagna

attraverso la voce dei suoi rappresentanti (presente il medico Tamagnini) ha manifestato preoccupazione in previsione della prossima stagione estiva per quanto riguarda la gestione in sicurezza del Pronto Soccorso.

Già durante la scorsa estate

erano stati segnalati da parte dell’Azienda sanitaria numerose problematicità, legate in primis al grande flusso di utenti che si registra nei mesi più caldi per l’impatto delle presenze turistiche e per il ripetersi, con una frequenza sempre maggiore, di episodi che mettono a rischio l’incolumità degli stessi operatori, infermieri e medici che operano nel reparto di pronto intervento.

Per queste ragioni

già lo scorso anno il Questore aveva inviato due agenti a presidio; per la prossima estate il Questore ha rinnovato l’impegno, portando a tre il numero di agenti che saranno dedicati al servizio.

Il sindaco Sadegholvaad

presente al Cosp insieme all’assessore Magrini, “hanno dato la disponibilità dell’amministrazione a ripetere l’esperienza attivata nella scorsa stagione, mettendo cioè a disposizione i volontari della struttura di protezione civile comunale per tutte quelle attività collaterali utili ad accompagnare e aiutare i pazienti in attesa e ad agevolare così il lavoro del personale sanitario”, spiega l’amministrazione.

L’assessore Magrini

si metterà dunque in contatto già in questi giorni con i coordinatori della Protezione Civile comunale per capire come articolare il progetto.

_________________________

AVVISO!

  • Per chi volesse commentare questo servizio può scrivere a redazione@assocarenews.it
  • Iscrivetevi al gruppo Telegram di AssoCareNews.it per non perdere mai nessuna informazione: LINK
  • Iscrivetevi alla Pagina Facebook di AssoCareNews.itLINK
  • Iscrivetevi al Gruppo Facebook di AssoCareNews.itLINK

Consigliati da AssoCareNews.it:

RELATED ARTICLES

Novità

© 2023-2024 Tutti i diritti sono riservati ad AUSER APS - San Marco in Lamis - Tra sanità, servizi socio sanitari e recupero della memoria - D'intesa con AssoCareINFormazione.it.

© 2023-2024 ACN | Assocarenews.it

Quotidiano Sanitario Nazionale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Andrea Ruscitto, Lorisa Katra, Luigi Ciavarella, Antonio Del Vecchio, Francesca Ricci, Arturo AI.

Per contatti: WhatsApp > 3474376756Scrivici

Per contatti: Cell. > 3489869425PEC

Redazione Centrale: AUSER APS - Via Amendola n. 77 - San Marco in Lamis (FG) – Codice Fiscale: 91022150394