Pubblicità

Oss entra duramente sul trattamento del personale sanitario da parte del Governo. Tamponi, stipendio e vita privata, essere in prima linea vuol dire essere soli!

OSS di area Covid-19 di Milano ci scrive una dura lettera sul sentimento di abbandono che migliaia di lavoratori della sanità stanno provando.

Una sensazione che non sarà colmata da 100, 200 o anche 400 euro sullo stipendio, perchè riguarda la salute.

Gentile Redazione

sono allibita del silenzio dei giornali sulle nostra urla assordanti. Siamo abbandonati dalle istituzioni e le nostre Aziende non sanno più cosa fare.

Ci hanno lasciato soli, senza protezioni, senza certezze, senza neanche una cura vera o qualcosa di simile, a fronteggiare un mostro.

Un mio collega ha detto di ripassare la procedura della salma, quando è iniziato tutto. Adesso la conosco a memoria. Poi si è ammalato anche lui e ora sta guarendo.

100 euro, 200 o 400 non bastano a ripagarci dello sforzo, mi dispiace. Qui è in ballo la salute e la dignità del lavoratore.

Di certo non a me, che non vedo i miei da mesi ormai. E che non li vedrò per tanti altri giorni.

Ci avete lasciati soli. Vergognatevene.

Rosalia Messina.