histats.com

OSS allertano Infermieri per presunto arresto cardiaco di un Paziente, ma era uno scherzo. Richiamati.

OSS allertano Infermieri per presunto arresto cardiaco di un Paziente, ma era uno scherzo. Richiamati.

OSS burloni allertano Infermieri per presunto arresto cardiaco di un Paziente. Era tutto finto, ma la Coordinatrice non apprezza e li fa richiamare in Direzione. Sospesi.

Tre Operatori Socio Sanitari sono stati sospesi dopo aver ricevuto un richiamo per aver allertato incautamente due Infermieri in servizio presso una nota casa di riposo nell’hinterland bolognese. Gli OSS continuavano a chiamare per futili motivi la parte infermieristica, spingendosi a richiedere assistenza in emergenza per un presunto arresto cardiaco improvviso di un Paziente.

E’ accaduto qualche settimana fa, la segnalazione è giunta in redazione poche ore fa. A richiedere il richiamo dei tre, due uomini ed una donna, è stata la Coordinatrice Infermieristica della struttura, che ha sollecitato per iscritto l’intervento della Direzione.

I tre sono stati dapprima convocati, poi richiamati per iscritto e infine sospesi senza stipendio fino ad ulteriori decisioni. Ora hanno paura di essere licenziati.

Il Paziente, all’arrivo degli Infermieri – che nel frattempo avevano allertato il Servizio 118 e recuperato il carrello dell’emergenza con tanto di Defibrillatore semi-automatico (DAE) – era in perfetta forma e ignaro di quanto stava accadendo. I due professionisti sanitari, dopo aver constatato lo stato di buona salute dell’Ospite e rilevato i suoi parametri vitali, sono stati costretti a richiamare l’emergenza-urgenza anche se invano. Infatti l’auto-medica e l’ambulanza erano nel mentre già giunti nella Casa di Riposo.

Inutili le scuse dei due Infermieri, che hanno preferito allertare i soccorsi fidandosi degli OSS. Il Medico, l’Infermiere e i due Soccorritori intervenuti hanno lasciato ai due un verbale scritto e sottoscritto in cui si riferiva dell’accaduto. La segnalazione è stata inviata anche all’Azienda sanitaria locale e al direttore del Servizio 118.

Gli Infermieri hanno rischiano pure loro il richiamo per negligenza, imperizia ed imprudenza, nonostante fossero decisamente in buona fede. Il loro è stato solo un eccesso di zelo, anche per questo la Direzione ha deciso di “assolverli” dopo il dovuto “Cazziatone”.

A quanti di voi è capitata la stessa scena?

Se avete storie simili e segnalazioni da raccontarci scrivete a redazione@assocarenews.it.

Avatar

Redazione AssoCareNews.it

Redazione di AssoCareNews.it

© 2019-2020 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2019 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Bologna.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Giulia De Francesco, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Giovanni Maria Scupola, Ivan Santoro, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Emilia Romagna: Viale Spadolini, 13 – Ravenna – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: