histats.com
martedì, Ottobre 26, 2021
Pubblicità
HomeInfermieriPatrizia, Infermiera licenziata. Era in ferie a trovare i genitori anziani in...

Patrizia, Infermiera licenziata. Era in ferie a trovare i genitori anziani in Puglia. Non ha risposto ad un ordine di servizio.

Infermiera licenziata in Emilia Romagna. Era in ferie in Puglia, dove era scesa per riabbracciare i genitori anziani. Ha lavorato in RSA a stretto contatto con Pazienti Covid positivi. Non ha risposto ad un ordine di servizio: “non siamo Professionisti Sanitari, siamo solo numeri senz’anima”.

Infermiera licenziata perché non è rientrata dalla ferie. Ha ricevuto un ordine di servizio via PEC e una chiamata sul cellulare dalla Direzione, ma non ha visto il primo messaggio e non ha sentito il cellulare squillare. L’indomani ha ricevuto una nota di sospensione e subito dopo una mail di licenziamento.

E’ accaduto ad una Infermiera di 28 anni, Patrizia (nome di fantasia), che si è vista licenziare per una presunta svista mentre era in ferie in Puglia dai suoi anziani genitori, che non vedeva da febbraio.

Aveva lavorato per tutta la fase primaverile su Pazienti infetti da Coronavirus in una nota azienda sanitaria privata, dove si sono registrati diversi casi di Covid. Lei stessa era stata contagia, ma per fortuna ne era uscita fuori con un semplice raffreddore.

Non vedeva i genitori da diversi mesi, perché ha continuato a lavorare in una Residenza Sanitaria Assistita (RSA) fino a qualche settimana fa. Aveva preferito non fare le ferie estive per dare man forte alla struttura, in preda ad una mancanza di personale infermieristico senza precedenti.

Agli inizi di ottobre era scesa finalmente in ferie nella sua amata Puglia, ma non fu mai scelta così sbagliata.

Spieghiamo meglio. Una sua collega, mentre lei era a 800 Km di distanza dalla RSA, aveva deciso di licenziarsi e di andare a lavorare in una azienda sanitaria pubblica. Improvvisamente la residenza si è trovata con una unità infermieristica in meno e ha deciso di richiamare con un apposito ordine di servizio proprio Patrizia.

Il suo errore è stato quello di andare in ferie ad ottobre, ovvero ben oltre l’estate e quindi in un periodo in cui le ferie estive non sono garantite.

Fatto sta la sera che è arrivata a casa in Puglia le è stata recapitata la PEC e l’hanno chiamata sul cellulare. Lei, a suo dire, era crollata dal sonno, aveva il PC in tilt ed era crollata in un sonno profondo, dopo aver effettuato un lungo viaggio eccessivo a due turni di notte.

A nulla sono servite le scuse. Quando Patrizia ha visto l’indomani mattina la chiamata ha subito telefonato alla direzione della RSA, che a sua volte le ha comunicato di averla licenziata.

Tra la dirigente e l’Infermiera non correva già buon sangue da tempo, ma nessuno si aspettava una reazione simile da parte dei vertici della RSA.

Fatto sta ora lei è rimasta in Puglia, per fortuna è stata chiamata immediatamente da un avviso pubblico e tra qualche giorno prenderà servizio in ASL grazie ad un contratto a tempo determinato.

L’amaro in bocca però le è rimasto: “in Italia non siamo Infermieri, non siamo Professionisti Sanitari, siamo solo numeri senz’anima”.

Leggi anche:

L’Ordine di Servizio in Sanità: cos’è, come e quando si applica. Fac simile.

Redazione AssoCareNews.it
Redazione di AssoCareNews.it
RELATED ARTICLES

4 Commenti

Comments are closed.

Novità

© 2021 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2021 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Felice La Riccia, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Michelarcangelo Orlando, Francesca Ricci, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Puglia: Via Renato Guttuso, 4 – Rignano Garganico (FG) – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394