piango
Pubblicità

Luca, infermiere, racconta la propria esperienza intima come infermiere: a fine turno spesso piango.

Luca, Infermiere, racconta la sua esperienza di vita nel reparto di stati vegetativi.

Lo fa attraverso un racconto esclusivo.

“Gentili redattori di AssoCareNews.it,

grazie dell’invito a raccontare la mia esperienza, divenuta oggetto di interesse sui social dopo una stories dove piangevo.

Parto dal dunque: sono infermiere da 3 mesi in un reparto di stati vegetativi e ancora non mi riesco ad abituare alle famiglie che vengono a trovare i pazienti.

Questi sono in stato vegetativo da anni e non si sveglieranno più.

Vederli portare ancora speranza con sè, vederli mettere i cd preferiti o parlare della loro squadra del cuore… mi commuove.

Durante il turno rido, scherzo, parlo con loro. A fine turno mi rendo conto di quanta fortuna ho di tornare a casa e trovare i miei ad aspettarmi e mi commuove.

Piango ancora spesso. La prima volta che successe era addirittura durante il turno.

Adesso capita solo negli spogliatoi a fine giornata. E non me ne vergogno, ovviamente.

Grazie di avermi chiesto di raccontare una parentesi di vita.

Vi leggo sempre e inviterò ancor più persone a leggervi.

Luca“.