Pubblicità

Emergenza Coronavirus. Il collega Giovanni Aliuzzi si sfoga su Facebook: “eppure io Infermiere terrone ho scelto di salire al Nord in soccorso si chi sta male, nonostante il polentone Vittorio Feltri”.

Lo sfogo di Giovanni Aliuzzi su Facebook sta facendo il giro dei social-network. Lui è un Infermiere “terrone“, dalla sua Basilicata ha scelto di salire al Nord per difendere i “polentoni” come Vittorio Feltri dal Coronavirus. Lo ha fatto e lo sta facendo con la grinta di sempre, convinto che con la solidarietà si può abbattere ogni razzismo.

Vittoria Feltri, "polentone" che ha offeso recentemente i "terroni" e i servizi sanitari del SUD.
Vittoria Feltri, “polentone” che ha offeso recentemente i “terroni” e i servizi sanitari del SUD.

“Lavoro come infermiere al Sud Italia, esattamente a Ferrandina in provincia di Matera. Da noi fortunatamente l’infezione non si è propagata. Potevo starmene tranquillo nella mia terra ed invece ho deciso di partire ed aiutare le popolazioni del Nord colpite dal coronavirus” – spiega Giovanni.

“Un lavoro già ce l’ho e non ho neppure bisogno di curarmi, anzi, al contrario, sono qui per prestare cure, con il rischio di ammalarmi. Lo faccio con tutto il cuore perché, a differenza di Vittorio Feltri, la stragrande maggioranza delle persone del Nord sono brave persone, generose ed ospitali” – aggiunge.

“Ho vissuto in giovane età in diverse città della Lombardia, e conosco la differenza tra Feltri, razzista e dispensatore di odio, e il popolo Lombardo. La riconoscenza, verso chi adesso ha bisogno di aiuo, che caratterizza noi MERIDIONALI, è il motivo che mi ha spinto a partire” – conclude il collega lucano.

Giovanni ha festeggiato un 25 aprile differente quest’anno.