Modena, ecco il centro anti-doping regionale.

Modena, ecco centro anti-doping regionale.
Modena, ecco centro anti-doping regionale.

Una struttura all’avanguardia.

Un’eccellenza regionale nata alla fine del 2005 dopo il riconoscimento dei risultati raggiunti con il progetto “Tallone di Achille” (nato nel 2001). Attualmente questo centro è un punto di riferimento per tutta la regione in merito a tutela della salute degli sportivi, tramite la promozione di: eventi, seminari, attività formative, materiale di divulgazione scientifica, consulenze controlli clinici ed ematochimici. Un’ampia sfera di attività e di opportunità per un centro che è all’avanguardia nel suo genere.

Tutto è partito dalla Medicina dello Sport con una delibera regionale, precisamente DGR 1789 del 2005. Il riferimento normativo è la Legge 376 del 2000 concernente la tutela sanitaria delle attività sportive e la lotta al doping, che è affidata dallo Stato alle Regioni con il fine di promuovere progetti anti-doping nonché attività di formazione, informazione, ricerca scientifica anti-doping e controllo dello stato di salute degli atleti. 

Per lo svolgimento di tutte queste attività si avvale di laboratori collegati al centro regionale, sono quelli di Modena e Baggiovara. Questo lavoro impegna varie discipline dalla tossicologia alla biologia molecolare, dall’epidemiologia alla ricerca scientifica. Vengono inoltre svolte collaborazioni con i nuclei dei NAS del Comando dei Carabinieri di Parma e Modena.

Per essere sempre più attivi e vicini ai cittadini oggi è possibile visitare il sito internet www.positivoallasalute.it, contenente informazioni e materiale come il seguente “Vademecum dello sportivo sano”:

  • Pratica attività fisica in modo regolare ma senza eccedere;
  • Segui una dieta bilanciata ed adeguata al tuo stile di vita;
  • Prova a comprendere come l’alimentazione può aiutarti a vivere meglio lo sport;
  • Rispetta i tuoi ritmi;
  • Fai attenzione all’alcool e al fumo;
  • Non essere rigido nei tuoi schemi;
  • Non impiegare farmaci senza una reale necessità;
  • Non far ricorso al doping;
  • Rispetta l’avversario e le regole;
  • Documentati prima di seguire consigli terapeutici di dubbia origine;
  • Rispetta i tempi di riposo richiesti dal tuo fisico;
  • Evita un impegno fisico massimale fuori dalle tue possibilità oggettive;
  • Lo sport è davvero per tutti;
  • Impara ad accettare anche la sconfitta e non vantarti troppo dei tuoi successi;
  • Scegli adeguatamente l’abbigliamento, i tempi e i luoghi per la tua attività sportiva;
  • Comportati nella vita di tutti i giorni come nello sport.

Inoltre il sito contiene una sezione fondamentale che permette al cittadino di comunicare con esperti del settore, denominata “Chiedi all’esperto”. Ogni richiesta può essere effettuata in forma anonima, è necessario fornire un nik name ed email, alla quale verrà poi consegnata la risposta. Le richieste possono essere mosse da qualsiasi cittadino e riguardare dal doping ai sani stili di vita, si riceverà risposta entro due settimane. In questo sito è presente una catalogazione completa (database) di tutti i farmaci vietati e delle sostanze dopanti. L’elenco completo delle sostanze vietate è deliberato dall’Agenzia internazionale antidoping e viene recepito in Italia dal Ministero della Saluto, che lo divulga agli altri enti come CONI.

Quello dell’antidoping è un tema essenziale si vuole parlare di salute e di sport. L’impegno della regione e del connesso centro regionale antidoping è quotidiano e costante, le attività sono le più variate e possono essere seguite sul sito “positivo alla salute”.

Per saperne di più: Ausl Modena Positivo alla salute.

Potrebbe interessarti...