Pubblicità

Una studentessa italiana di origini iraniane è stata investita a Mestre (Venezia) sulle strisce pedonali ed è morta sul colpo. Inutili i tentativi di soccorrerla da parte del 118. Addio a Pegah Naddafi (29 anni).

È stata uccisa una studentessa 29enne mentre attraversava le strisce pedonali da un’auto in corsa. Il terribile incidente ha avuto luogo a Mestre, nella notte tra il 3 e il 4 gennaio 2020. Alla guida della vettura c’era un 46enne di Noale. A nulla sono serviti i soccorsi di Medici e Infermieri del Servizio 118.

Le parole di una testimone a Venezia Today: “La persona era a terra poco dopo il semaforo, accanto al marciapiede”.

E’ deceduta dopo essere stata investita mentre attraversava le strisce pedonali. Si tratta di Pegah Naddafi, studentessa italiana di ventinove anni di origini iraniane, che si trovava a Venezia per degli studi all’università Ca’ Foscari.

L’incidente ha avuto luogo tra Via Vespucci e via Cattaneo, a Mestre, in prossimità di un semaforo. Nonostante l’intervento tempestivo di Medici e Infermieri del 118 è stato impossibile salvarla.

L’investitore, un 46enne di Noale, è stato denunciato e ora dovrà rispondere di omicidio stradale.