histats.com
lunedì, Giugno 14, 2021
Pubblicità
HomePrimo PianoCronacaDonna dichiarata morta si sveglia dopo tre giorni prima della cremazione.

Donna dichiarata morta si sveglia dopo tre giorni prima della cremazione.

E’ accaduto nei giorni scorsi in Thailandia. Medici e Infermieri ancora increduli. Prima della cremazione il marito le ha lavato il viso e si è accorto che era viva. Ha però un tumore alla tiroide.

Anche se ha un tumore insperabile alla tiroide è ancora viva. E soprattutto non va cremata. Se n’è accorto il marito Thawin Sopajorn (73 anni): “mia moglie è viva, allertate Medici e Infermieri“. Siamo in Thailandia. Phinij Sopajorn, 70 anni, era stata dichiarata morta per soffocamento correlato a patologia dai Medici del locale Ospedale lo scorso 20 ottobre. Nessuno, però, si era preoccupato di effettuare un Elettroencefalogramma e altre indagini di routine (Elettrocardiogramma).

La donna soffriva di un tumore alla tiroide non operabile, per cui si attendeva solo il suo decesso e la si teneva in vita con soluzione fisiologica e nutrizione parenterale. Poi la dichiarazione di morte, che tale non era. A sancire la sua dipartita terrena i Medici di un nosocomio nei pressi di Bangkok.

La donna e suo marito sono buddisti. Come prevede il rito religioso prima dell’estremo saluto e, in questo caso, della cremazione il marito doveva lavare il viso della malcapitata con acqua e riso è avvenuto l’evento straordinario: la signora respirava e le palpebre si muovevano ancora. Così l’allarme e l’arrivo dei sanitari, che l’hanno riaccompagnata in ospedale.

Ora la donna sta meglio, ma il tumore la sta divorando. Ma almeno si è riusciti a non cremarla viva.

Comitato di Redazione
Servizio Redazionale.
RELATED ARTICLES

Novità

© 2021 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2021 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Felice La Riccia, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Michelarcangelo Orlando, Francesca Ricci, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Puglia: Via Renato Guttuso, 4 – Rignano Garganico (FG) – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394