Pubblicità

E’ accaduto nei giorni scorsi in Thailandia. Medici e Infermieri ancora increduli. Prima della cremazione il marito le ha lavato il viso e si è accorto che era viva. Ha però un tumore alla tiroide.

Anche se ha un tumore insperabile alla tiroide è ancora viva. E soprattutto non va cremata. Se n’è accorto il marito Thawin Sopajorn (73 anni): “mia moglie è viva, allertate Medici e Infermieri“. Siamo in Thailandia. Phinij Sopajorn, 70 anni, era stata dichiarata morta per soffocamento correlato a patologia dai Medici del locale Ospedale lo scorso 20 ottobre. Nessuno, però, si era preoccupato di effettuare un Elettroencefalogramma e altre indagini di routine (Elettrocardiogramma).

La donna soffriva di un tumore alla tiroide non operabile, per cui si attendeva solo il suo decesso e la si teneva in vita con soluzione fisiologica e nutrizione parenterale. Poi la dichiarazione di morte, che tale non era. A sancire la sua dipartita terrena i Medici di un nosocomio nei pressi di Bangkok.

La donna e suo marito sono buddisti. Come prevede il rito religioso prima dell’estremo saluto e, in questo caso, della cremazione il marito doveva lavare il viso della malcapitata con acqua e riso è avvenuto l’evento straordinario: la signora respirava e le palpebre si muovevano ancora. Così l’allarme e l’arrivo dei sanitari, che l’hanno riaccompagnata in ospedale.

Ora la donna sta meglio, ma il tumore la sta divorando. Ma almeno si è riusciti a non cremarla viva.