Pubblicità

Coronavirus: il premio nobel e medico africano Denis Mukwege ha dichiarato “Quarantena impossibile, prepariamoci ad un’ecatombe”.

Il Coronavirus è giunto in Africa ormai da qualche giorno ed i dati riportano già ufficialmente oltre 5000 contagiati. La drammatica situazione sanitaria che sta flagellando l’Europa, l’Asia e l’America del Nord, rischia di diventare una vera e propria “ecatombe” per il popolo africano, come afferma Denis Mukwege, medico e attivista congolese premio Nobel per la Pace nel 2018.

L’esimio ginecologo da oltre venti anni presta servizio in assistenza alle donne vittime di violenze da parte di soldati e criminali, nel Congo Orientale.

“Temo l’ecatombe perché non abbiamo i mezzi per combatterlo e perché gli africani sono costretti a uscire di casa per procurarsi il cibo. Nessun confinamento è dunque possibile, e il Covid-19 si sta diffondendo a velocità da primato. A differenza di altri luoghi, qui il Coronavirus s’accanirà soprattutto contro le donne, perché nei pochi ospedali disponibili, le contagiate ci andranno da sole e nessuno si occuperà di loro”.

Uno scenario apocalittico a cui purtroppo è difficile non credere: infatti l’organizzazione sanitaria nel continente africano è drammatica.

Si parla di forse neanche 1000 posti letto di terapia intensiva a fronte di 1,2 miliardi di abitanti.