histats.com
lunedì, Ottobre 18, 2021
Pubblicità
HomeCronacaCultureQual è il farmaco per l'immortalità? Quello che salvaguardia i nostri sogni.

Qual è il farmaco per l’immortalità? Quello che salvaguardia i nostri sogni.

Il farmaco dell’immortalità: “Il tuo unico dovere è salvare i tuoi sogni” Amedeo Modigliani.

Continua l’appuntamento con la rubrica “Culture“, parliamo questa volta di Amedeo Modigliani, il maledetto, ma anche il principe dell’arte contemporanea.

Celebre frase del famoso e celeberrimo pittore italiano, spesso definito con una rosea espressione francese il “maudit“, ovvero il maledetto, che a differenza del testo dei Litfiba, dove ci ricorda come il “Je suis maudit”, denuncia una esplicita corruzione del male, il maledetto di Amedeo Modigliani è circondato dalla vita che conduce, dagli amici poco raccomandabili, dalla salute cagionevole, da scontri continui con i suoi pari. Celebre il contrasto caratteriale con Pablo Picasso.

Ma è anche definito il “Principe”; secondo una recente ricostruzione della sua vita, nel “Modigliani il Principe” ad opera dello scrittore e regista Angelo Longoni, a sottolinearne i meriti, le qualità, l’originalità nella ricerca dell’animo umano attraverso una delle forme d’arti più antiche qual è la pittura.

E allora, perché nella totalità dei suoi dipinti mancano le pupille, quasi a rendere questa bellezza incompleta, forse irraggiungibile?

La provocazione e il risultato degli occhi dipinti senza pupilla è una chiara ed evidente risposta a se stesso, nel non aver ancora incontrato e raggiunto l’apice della perfezione e della bellezza, che riuscirà a conoscere solo se anche chi è difronte è disposto a comunicare con la sua anima, attraverso le sue pupille, cosa che avverrà con il dipinto di sua moglie Jeanne Hèbuterne. Quindi un dualismo, un incontro a due.

Ed ecco qui che il dovere di seguire i nostri sogni non è altro che una esortazione a guardare al di là degli ostacoli che la vita ci presenta quotidianamente, a spostare la nostra attenzione verso energie passionali, o forme di vita più intelligenti, a mettersi in gioco e a non aver timore di comunicare con l’anima con le altre anime e comunque sempre rivolti a mantenere viva la fiamma della bellezza.

Prof. Andrea Ruscittohttps://www.assocarenews.it/
Andrea Ruscitto nativo di Rignano Garganico vive a San Marco in Lamis, dove frequenta e consegue la maturità scientifica . Guida Turistica Archeologica e Ambientale –Regione Puglia. Consegue la laurea triennale in lettere moderne con tesi in sociologia dell’arte e della letteratura, dove discute anche di alcune sue opere pittoriche, consegue la Magistrale in Filologia e lettere moderne con tesi in Filologia e linguistica romanza, con particolare interesse sullo studio e sull’influenza del Latino sul cristianesimo. Attualmente docente di Letteratura italiana e Latino, si occupa da anni dello studio del colore con la produzione di opere d’arte su tela e materiali eterogenei, vanta di alcune mostre personali e collettive anche all’estero, nonché di recensioni da parte di critici d’arte come la Dott.ssa Sabrina Falzone. Collabora e ha collaborato con l’amico e giornalista dott. Angelo Del vecchio, con il quale ha pubblicato alcune sue storie sul libro “Racconti e leggende del Gargano“.
RELATED ARTICLES

2 Commenti

Comments are closed.

Novità

© 2021 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2021 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Felice La Riccia, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Michelarcangelo Orlando, Francesca Ricci, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Puglia: Via Renato Guttuso, 4 – Rignano Garganico (FG) – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394