Pubblicità

Emergenza Coronavirus. L’azienda che produce l’Amaro Ramazzotti ora imbottiglia Disinfettante per le mani. Riconvertita l’intera produzione del gruppo: “così si aiuta i Cittadini e i Sanitari a sconfiggere il COVID-19”.

Non è uno scherzo. Da quando l’Emergenza Coronavirus ha travolto il nostro Paese mascherine e disinfettante per le mani sono introvabili. Molte aziende hanno scelto di riconvertire le loro produzioni per aiutare operatori sanitari, Protezione civile e le forze dell’ordine, e così ha fatto anche Ramazzotti, azienda liquoristica italiana nata nel 1815 e parte del gruppo Pernod Ricard. La distilleria di Canelli produrrà disinfettante per le mani a sostegno della comunità locale del paese. Lo riferisce il Corriere della Sera.

Lo stabilimento del comune piemontese, in provincia di Asti, ha iniziato a produrre e imbottigliare la soluzione disinfettante nella giornata di venerdì 27 marzo, per poi distribuirlo alla Croce Rossa italiana, alla Protezione civile, ai Vigili del fuoco e agli impiegati del Comune e dell’azienda.

«Abbiamo agito prontamente grazie all’aiuto di tutte le persone che lavorano in distilleria e all’ufficio acquisti di Milano – ha detto Tomas Volpi, direttore del sito di Canelli – per offrire un aiuto concreto a chi è in prima linea in questo momento».