Contenzioni, muore durante TSO: 6 anni di condanne a infermieri!

Francesco Mastrogiovanni, deceduto nel 2009
Francesco Mastrogiovanni, deceduto nel 2009

E’ arrivata la decisione della Corte di Cassazione in merito al caso di Vallo di Lucania, in provincia di Salerno, dove la contenzione farmacologica e fisica aveva portato alla morte di un uomo durante il TSO: giudicati colpevoli 6 medici e 10 infermieri!

La vicenda del processo riguarda la morte di Francesco Mastrogiovanni, insegnante, ricoverato il SPDC il 31 luglio 2009 con Trattamento Sanitario Obbligatorio e deceduto il 4 agosto a seguito di edema polmonare sviluppato durante un periodo di contenzione fisica e farmacologica durata 80 ore.

Dopo i primi gradi del processo, adesso la Cassazione ha confermato la responsabilità di medici e infermieri rispetto alla morte dell’uomo. Per quanto riguarda i medici le 6 pene definitive vanno da 1 anno e 11 mesi a 10 mesi.

I dieci infermieri imputati invece hanno ottenuto un complessivo di pena di 6 anni, diviso tra condanne da 8 mesi o 7 mesi ciascuno.

La vicenda aveva sconvolto ancora una volta il mondo dell’assistenza psichiatrica e rafforzato le polemiche riguardo l’utilizzo di contenzione fisica e farmacologica, ma anche le riflessioni etiche in merito.

Potrebbe interessarti...