Bufera a Napoli: Morire in centro è facile se hai un infarto!

La frase di Francesco Chirico ha allarmato la popolazione e screditato le decisioni della sanità diretta dal governatore De Luca
La frase di Francesco Chirico ha allarmato la popolazione e screditato le decisioni della sanità diretta dal governatore De Luca

La denuncia choc arriva da Francesco Chirico, presidente della seconda municipalità del capoluogo campano, che ha pubblicamente divulgato una lettera diretta al presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, al sindaco Luigi De Marinis e alle autorità sanitarie locali.

“Morirai facilmente se ti prende un infarto al centro storico” con questa dichiarazione molto forte si riassume l’emergenza rispetto al riassetto organizzativo delle Unità di Terapia Intensiva Cardiologica (UTIC) presso gli ospedali della città di Pulcinella. 

Questa la lettera di Chirico:

Sono fortemente preoccupato del quadro che si prospetta circa l’assistenza e l’efficacia del pronto soccorso cardiologico e dell’Utic, l’Unità di terapia intensiva cardiologica nel centro storico, l’imminente trasferimento della cardiologia e dell’utic del Loreto Mare all’Ospedale del Mare di fatto priva il territorio in questione di un servizio essenziale per salvare vite umane. Molta utenza, anche in ragione della velocità di interventi necessaria in questi casi e non sempre garantita dal 118, si reca in ospedale con la propria auto e in casi di infarto non potrà ricevere assistenza in tempi adeguati.

Gli unici ospedali provvisti di Utic saranno l’Ospedale del Mare, il San Giovanni Bosco, il San Paolo e il Cardarelli- continua la lettera – in tal modo il centro della città sarà sguarnito.

Ribadisco con forza quanto già deliberato dal Consiglio Municipale con ll provvedimento del 9 maggio 2017 chiedevamo che l’Ospedale Pellegrini, anche in ragione del forte investimento economico sostenuto con la realizzazione di un nuovo pronto soccorso dotato di 9 postazioni e 14 posti per terapia intensiva, fosse dotato di una struttura di Pronto Soccorso multidisciplinare con Utic e politraumi.

In qualità di presidente di un territorio che conta circa 96.000 abitanti, chiedo spiegazioni a tutela della salute dei miei concittadini

Potrebbe interessarti...