histats.com
domenica, Settembre 26, 2021
Pubblicità
HomeFitnessScarica di adrenalina: è veramente benefica?

Scarica di adrenalina: è veramente benefica?

Cos’è l’adrenalina e perché “scariche” alte di questa sostanza possono creare benefici nel corpo umano?

L’adrenalina, chiamata anche epinefrina, è un ormone rilasciato dalle ghiandole surrenali e da alcuni neuroni. Le ghiandole surrenali si trovano nella parte superiore di ciascun rene. Sono responsabili della produzione di molti ormoni, tra cui aldosterone, cortisolo, adrenalina e noradrenalina.

Le ghiandole surrenali sono controllate da un’altra ghiandola chiamata ghiandola pituitaria.

Le ghiandole surrenali sono divise in due parti: ghiandole esterne (corteccia surrenale) e ghiandole interne (midollo surrenale). Le ghiandole interne producono adrenalina.

L’adrenalina è anche conosciuta come “ormone lotta o fuga”. Viene rilasciato in risposta a una situazione stressante, eccitante, pericolosa o minacciosa. L’adrenalina aiuta il tuo corpo a reagire più rapidamente. Fa battere il cuore più velocemente, aumenta il flusso sanguigno al cervello e ai muscoli e stimola il corpo a produrre zucchero da utilizzare come carburante.

Quando l’adrenalina viene rilasciata all’improvviso, viene spesso definita una scarica di adrenalina.

Cosa succede nel corpo quando provi una scarica di adrenalina?
Una scarica di adrenalina inizia nel cervello. Quando percepisci una situazione pericolosa o stressante, quell’informazione viene inviata a una parte del cervello chiamata amigdala. Quest’area del cervello gioca un ruolo nell’elaborazione emotiva.

Se il pericolo è percepito dall’amigdala, invia un segnale a un’altra regione del cervello chiamata ipotalamo. L’ipotalamo è il centro di comando del cervello. Comunica con il resto del corpo attraverso il sistema nervoso simpatico.

L’ipotalamo trasmette un segnale attraverso i nervi autonomi al midollo surrenale. Quando le ghiandole surrenali ricevono il segnale, rispondono rilasciando adrenalina nel flusso sanguigno.

Una volta nel flusso sanguigno, l’adrenalina:

  • si lega ai recettori delle cellule del fegato per scomporre le molecole di zucchero più grandi, chiamate glicogeno, in uno zucchero più piccolo e più facilmente utilizzabile chiamato glucosio; questo dà ai tuoi muscoli una spinta di energia;
  • si lega ai recettori sulle cellule muscolari dei polmoni, facendoti respirare più velocemente;
  • stimola le cellule del cuore a battere più velocemente;
  • fa sì che i vasi sanguigni si contraggano e dirigano il sangue verso i principali gruppi muscolari;
  • contrae le cellule muscolari sotto la superficie della pelle per stimolare la traspirazione;
  • si lega ai recettori del pancreas inibendo la produzione di insulina.

I cambiamenti corporei che si verificano quando l’adrenalina circola nel sangue è comunemente chiamato scarica di adrenalina perché questi cambiamenti avvengono rapidamente. In effetti, accadono così velocemente che potresti anche non elaborare completamente ciò che sta accadendo.

La scarica di adrenalina è ciò che ti dà la possibilità di schivare un’auto in arrivo prima ancora di aver avuto la possibilità di pensarci.

Attività che provocano scariche di adrenalina.

Sebbene l’adrenalina abbia uno scopo evolutivo, alcune persone prendono parte a determinate attività solo per la scarica di adrenalina.

Le attività che possono causare una scarica di adrenalina includono:

  • guardando un film dell’orrore;
  • paracadutismo;
  • salto dalla scogliera;
  • bungee jumping;
  • immersioni in gabbia con gli squali;
  • fodera con zip;
  • rafting sulle rapide.

Quali sono i sintomi di una scarica di adrenalina?

Una scarica di adrenalina a volte viene descritta come una spinta di energia.

Altri sintomi includono:

  • battito cardiaco accelerato;
  • sudorazione;
  • sensi intensificati;
  • respirazione rapida;
  • diminuzione della capacità di provare dolore;
  • maggiore forza e prestazioni;
  • pupille dilatate;
  • sensazione di nervosismo o nervosismo.

Dopo che lo stress o il pericolo sono passati, l’effetto dell’adrenalina può durare fino a un’ora.

Scarica di adrenalina di notte.

Mentre la risposta di lotta o fuga è molto utile quando si tratta di evitare un incidente d’auto o di scappare da un cane rabbioso, può essere un problema quando viene attivata in risposta allo stress quotidiano.

Una mente piena di pensieri, ansia e preoccupazione stimola anche il tuo corpo a rilasciare adrenalina e altri ormoni legati allo stress, come il cortisolo (noto come l’ormone dello stress).

Questo è particolarmente vero di notte quando ti corichi a letto. In una stanza tranquilla e buia, alcune persone non riescono a smettere di concentrarsi su un conflitto accaduto quel giorno o di preoccuparsi di ciò che accadrà domani.

Mentre il tuo cervello percepisce questo come stress, il vero pericolo non è effettivamente presente. Quindi questa carica extra di energia che ottieni dalla scarica di adrenalina non ha alcuna utilità. Questo può farti sentire irrequieto e irritabile e rendere impossibile addormentarti.

L’adrenalina può anche essere rilasciata in risposta a forti rumori, luci intense e alte temperature. Anche guardare la televisione, usare il cellulare o il computer o ascoltare musica ad alto volume prima di andare a dormire può contribuire a un’ondata di adrenalina durante la notte.

Come controllare l’adrenalina.

È importante imparare le tecniche per contrastare la risposta allo stress del tuo corpo. Provare un po ‘di stress è normale e talvolta anche benefico per la salute.

Ma nel tempo, picchi persistenti di adrenalina possono danneggiare i vasi sanguigni, aumentare la pressione sanguigna e aumentare il rischio di infarto o ictus. Può anche provocare ansia, aumento di peso, mal di testa e insonnia.

Per aiutare a controllare l’adrenalina, dovrai attivare il tuo sistema nervoso parasimpatico, noto anche come “sistema di riposo e digestione”. La risposta riposa e digerisci è l’opposto della risposta combatti o fuggi. Aiuta a promuovere l’equilibrio nel corpo e consente al tuo corpo di riposarsi e ripararsi.

Prova quanto segue:

  • esercizi di respirazione profonda;
  • meditazione;
  • esercizi di yoga o tai chi, che combinano i movimenti con la respirazione profonda;
  • parlare con amici o familiari di situazioni stressanti in modo da essere meno propensi a soffermarsi su di loro di notte allo stesso modo, puoi tenere un diario dei tuoi sentimenti o pensieri;
  • mangiare una dieta equilibrata e sana;
  • fare esercizio regolarmente;
  • limitare il consumo di caffeina e alcol;
  • evitare cellulari, luci intense, computer, musica ad alto volume e TV prima di andare a dormire.

Quando è opportuno chiamare il Medico.

Se soffri di stress o ansia cronica e ti impedisce di riposarti la notte, parla con il tuo medico o psicologo dei farmaci anti-ansia, come gli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI).

Le condizioni mediche che causano una sovrapproduzione di adrenalina sono molto rare, ma possibili. Un tumore delle ghiandole surrenali, ad esempio, può sovrastimolare la produzione di adrenalina e causare scariche di adrenalina.

Inoltre, per le persone con disturbo da stress post-traumatico (PTSD), i ricordi del trauma possono aumentare i livelli di adrenalina dopo l’evento traumatico.

Redazione AssoCareNews.it
Redazione di AssoCareNews.it
RELATED ARTICLES

2 Commenti

Comments are closed.

Novità

© 2021 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2021 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Felice La Riccia, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Michelarcangelo Orlando, Francesca Ricci, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Puglia: Via Renato Guttuso, 4 – Rignano Garganico (FG) – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394