histats.com
sabato, Luglio 31, 2021
Pubblicità
HomePazientiPatologiePericardite: cos'è, come la si riconosce e come si cura.

Pericardite: cos’è, come la si riconosce e come si cura.

La Pericardite si riferisce all’infiammazione del pericardio, due strati sottili di un tessuto simile a un sacco che circondano il cuore, lo tengono in posizione e lo aiutano a funzionare.

Una piccola quantità di fluido mantiene separati gli strati in modo che non vi sia attrito tra di loro. Un sintomo comune di pericardite è il dolore toracico, causato dall’infiammazione degli strati del sacco che possono sfregare contro il cuore. Può sembrare dolore causato da un infarto del miocardio.

Se hai dolore al petto, chiama subito i servizi di emergenza sanitaria perché potresti avere un attacco di cuore. Informati sui segnali di pericolo per un attacco di cuore.

Leggi anche:

Assistenza Infermieristica a Paziente con Sindrome Coronarica Acuta (SCA) in Emergenza-Urgenza.

Cuore: organo fondamentale. Anatomia, cos’è e come funziona.

Le cause.

La pericardite può essere attribuita a diversi fattori, tra cui infezioni virali, batteriche, fungine e di altro tipo. Altre possibili cause di pericardite includono infarto o intervento chirurgico al cuore, altre condizioni mediche, lesioni e farmaci.

La pericardite può essere acuta, il che significa che si verifica all’improvviso e in genere non dura a lungo. Oppure la condizione può essere “cronica”, nel senso che si sviluppa nel tempo e può richiedere più tempo per il trattamento.

Entrambi i tipi di pericardite possono interrompere il normale ritmo o funzione del cuore. In rari casi, la pericardite può avere conseguenze molto gravi, portando anche alla morte.

Le forme.

Il più delle volte la pericardite è lieve e si risolve da sola con il riposo o un semplice trattamento. A volte, è necessario un trattamento più intenso per prevenire complicazioni.

La prognosi.

Il recupero dalla pericardite può richiedere da alcuni giorni a settimane o addirittura mesi.

Tipi di Pericardite:

  • Pericardite idiopatica (nessuna causa nota);
  • Pericardite acuta;
  • Pericardite cronica;
  • Pericardite effusiva cronica e pericardite costrittiva cronica (forme di pericardite cronica);
  • Pericardite ricorrente.

Le cause della Pericardite.

La causa della pericardite è spesso sconosciuta, sebbene le infezioni virali siano una causa comune. La pericardite si verifica spesso dopo un’infezione respiratoria.

La pericardite cronica o ricorrente è solitamente il risultato di malattie autoimmuni come il lupus, lo scleroderma e l’artrite reumatoide.

Si tratta di disturbi in cui il sistema immunitario del corpo produce anticorpi che attaccano erroneamente i tessuti o le cellule dell’organismo.

Altre possibili cause:

  • Infarto e cardiochirurgia;
  • Insufficienza renale, HIV / AIDS, cancro, tubercolosi e altri problemi di salute;
  • Lesioni da incidenti o radioterapia;
  • Alcuni medicinali, come la fenitoina (un medicinale antiepilettico), il Warfarin e l’Eparina (entrambi medicinali per fluidificare il sangue) e la Procainamide (un medicinale per il trattamento del battito cardiaco irregolare).

I soggetti a rischio.

La pericardite colpisce persone di tutte le età, ma gli uomini di età compresa tra 20 e 50 anni hanno maggiori probabilità di sviluppare la pericardite rispetto ad altri.

Tra quelli trattati per la pericardite acuta, dal 15 al 30 percento può sperimentare di nuovo la condizione, con un piccolo numero che alla fine sviluppa pericardite cronica.

Segni e sintomi di pericardite.

Un sintomo comune di pericardite acuta è un dolore toracico acuto e lancinante, che di solito si manifesta rapidamente. È spesso nella parte centrale o sinistra del torace e potrebbe esserci dolore in una o entrambe le spalle.

Sedersi e sporgersi in avanti tende ad alleviare il dolore, mentre sdraiarsi e respirare profondamente lo peggiora. Alcune persone descrivono il dolore come un dolore sordo o una pressione al petto.

Il dolore al petto può sembrare un attacco di cuore. Se avverti dolore al petto, chiama subito il 118 perché potresti avere un attacco di cuore.

La febbre è un altro sintomo comune della pericardite acuta. Altri sintomi sono debolezza, difficoltà respiratorie, tosse e palpitazioni, che sono la sensazione che il tuo cuore stia saltando un battito, svolazzando o battendo troppo forte o troppo veloce.

La pericardite cronica spesso causa stanchezza, tosse e mancanza di respiro. In questo tipo di pericardite, il dolore toracico è solitamente assente. Casi gravi di pericardite cronica possono portare a gonfiore allo stomaco e alle gambe e ipotensione (bassa pressione sanguigna).

Le possibili Complicazioni della Pericardite.

Due gravi complicanze della pericardite sono:

  • il tamponamento cardiaco;
  • la pericardite costrittiva cronica.

Il tamponamento cardiaco si verifica se troppo liquido si raccoglie nel sacco facendo pressione sul cuore. Ciò impedisce al cuore di riempirsi adeguatamente di sangue, quindi meno sangue lascia il cuore, causando un forte calo della pressione sanguigna. I

l tamponamento cardiaco non trattato può essere fatale.

La pericardite cronica costrittiva è una malattia rara che richiede tempo per svilupparsi. Porta alla formazione di tessuto simile a una cicatrice in tutto il sacco intorno al cuore.

Quando il sacco diventa rigido e incapace di muoversi correttamente, il tessuto sfregiato inizia a comprimere il cuore e gli impedisce di funzionare bene.

La Diagnosi di Pericardite.

Un Medico specialista o una équipe medica multidisciplinare diagnostica la pericardite in base alla tua storia medica, a un esame fisico e ai risultati dei test.

Gli Specialisti coinvolti.

I medici di base, come un medico di famiglia, un internista o un pediatra, spesso diagnosticano e curano la pericardite. Può essere coinvolto un cardiologo, un cardiologo pediatrico o uno specialista in malattie infettive, a seconda dell’età e delle condizioni mediche del paziente.

La storia medica del Paziente.

Il medico potrebbe chiederti se hai avuto:

  • una recente infezione respiratoria o una malattia simil-influenzale;
  • un recente attacco di cuore o lesioni al petto;
  • qualsiasi altra condizione medica.

Se soffri di dolore al petto, il medico ti chiederà di descrivere come ci si sente, dove si trova e se è peggio quando sei supino, respiri o tossisci.

Indagini preliminari.

Quando il pericardio è infiammato, il liquido tra i due strati di tessuto del sacco aumenta, quindi il medico cercherà segni di liquido in eccesso nel petto. Un segno comune è lo sfregamento del pericardio, il suono del pericardio che sfrega contro lo strato esterno del tuo cuore. Il tuo medico ascolterà questo posizionando uno stetoscopio sul tuo petto.

Il medico potrebbe sentire altri suoni del torace che sono segni di liquido:

  • nel pericardio (versamento pericardico);
  • nei polmoni (versamento pleurico).

Entrambi sono problemi più gravi legati alla pericardite.

I Test diagnostici prescrivibili dal Medico.

Il medico potrebbe consigliarti dei test per diagnosticare la tua condizione e la sua gravità. I test più comuni sono:

  • ECG (elettrocardiogramma). Questo rileva e registra l’attività elettrica del tuo cuore, con alcuni risultati dell’ECG che suggeriscono la pericardite.
  • Radiografia del torace. Una radiografia del torace scatta foto dell’interno del torace, inclusi cuore, polmoni e vasi sanguigni. Le immagini possono mostrare se hai un cuore ingrossato, che può essere un segno di eccesso di liquido nel tuo pericardio.
  • Ecocardiografia (PDF). Questo test utilizza le onde sonore per creare immagini del tuo cuore, mostrandone le dimensioni, la forma e il funzionamento. Può mostrare se il liquido si è accumulato nel pericardio.
  • TC cardiaca (tomografia computerizzata). Questa radiografia che acquisisce un’immagine chiara e dettagliata del cuore e del pericardio e aiuta a escludere altre cause di dolore al petto.
  • MRI cardiaca (risonanza magnetica per immagini). Una risonanza magnetica cardiaca utilizza magneti e onde radio per formare immagini dettagliate dei tuoi organi e tessuti. Può mostrare cambiamenti nel pericardio.

Il medico può anche consigliarti degli esami del sangue per scoprire se hai avuto un attacco di cuore, la causa della tua pericardite e l’entità dell’infiammazione nel tuo pericardio.

Il Trattamento.

Gli obiettivi del Trattamento sono:

  • ridurre il dolore e l’infiammazione;
  • trattare la causa sottostante, se è nota;
  • controllo delle complicanze eventuali.

Tipi specifici di trattamento.

In primo luogo, il medico può consigliarti di riposare finché non ti senti meglio e non hai la febbre.

Lui o lei potrebbe dirti di assumere farmaci antinfiammatori da banco per ridurre il dolore e l’infiammazione.

Esempi di questi medicinali sono l’aspirina e l’ibuprofene.

Potrebbe essere necessaria una medicina più forte se il dolore è grave. Il medico potrebbe prescriverle un medicinale chiamato colchicina e uno steroide chiamato prednisone.

Se una infezione causa la pericardite, il medico prescriverà un antibiotico o un altro medicinale. Potrebbe essere necessario rimanere in ospedale durante il trattamento in modo che il medico possa controllarti per eventuali complicazioni.

I sintomi della pericardite acuta possono durare da pochi giorni a tre settimane.

La pericardite cronica può durare diversi mesi.

Altri tipi di trattamento.

Se hai gravi complicazioni da pericardite, potresti aver bisogno di trattamenti che richiedono ricoveri ospedalieri.

Il tamponamento cardiaco viene trattato con una procedura chiamata pericardiocentesi, in cui un ago o un tubo, chiamato catetere, viene inserito nella parete toracica per rimuovere il liquido in eccesso nel pericardio.

Questo allevia la pressione sul cuore.

Con la pericardite costrittiva, l’unica cura è un intervento chirurgico noto come pericardiectomia per rimuovere il pericardio.

La Prevenzione quale miglior arma contro la Pericardite.

Di solito, la pericardite acuta non può essere prevenuta. Puoi adottare misure per ridurre la possibilità di avere un altro episodio acuto, avere complicazioni o contrarre la pericardite cronica.

Questi passaggi includono ottenere un trattamento tempestivo, seguire il piano di trattamento e ricevere assistenza medica continua come consigliato dal medico.

Bibliografia e sitografia.

  • What is Pericarditis?LINK;
  • Assistenza Infermieristica a Paziente con SCA – Archivio AssoCareNews.itLINK.
Redazione AssoCareNews.it
Redazione di AssoCareNews.it
RELATED ARTICLES

2 Commenti

Comments are closed.

Novità

© 2021 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2021 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Felice La Riccia, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Michelarcangelo Orlando, Francesca Ricci, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Puglia: Via Renato Guttuso, 4 – Rignano Garganico (FG) – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394