histats.com
martedì, Ottobre 26, 2021
Pubblicità
HomePazientiPatologieVerruche: cosa sono e come gestirle?

Verruche: cosa sono e come gestirle?

La verruca è una piccola crescita con una consistenza ruvida che può apparire ovunque sul corpo. Può sembrare una vescica solida o un piccolo cavolfiore.

Le verruche sono causate da virus della famiglia del papilloma virus umano (HPV). L’aspetto di una verruca dipende dalla sua posizione sul corpo e dallo spessore della pelle. Le verruche palmari appaiono sulla mano. Le verruche plantari colpiscono i piedi.

HPV: papilloma virus umano e vaccinazione.

Si stima che 1 bambino/adolescente su 3 abbia le verruche, mentre sono presenti “solo” nel 3-5% degli adulti. Ciò probabilmente è dovuto al fatto che il sistema immunitario diventa maggiormente in grado di prevenire il loro sviluppo nel tempo. Infatti, è noto che le persone con un sistema immunitario indebolito hanno maggiori probabilità di avere le verruche.

Trattamento.

La maggior parte delle verruche spariscono senza trattamento. Possono essere necessarie da poche settimane a diversi anni, a seconda della posizione e del numero di verruche. Di solito scompaiono più velocemente nei bambini.

Come detto poco fa, si stima che un terzo dei bambini abbia le verruche. Gli studi hanno rilevato che nel 50% dei casi nei più piccoli il problema scompare entro un anno; nel 70% dopo 2 anni.

Tuttavia, se non scompaiono o se una verruca causa preoccupazione, occorrerà rivolgersi ad un Medico specialista, che esaminerà le verruche attentamente. Lo stesso potrebbe chiedere informazioni sulla storia familiare e potrebbe richiedere una biopsia.

Quali trattamenti sono disponibili al momento?

Tutti i trattamenti per le verruche sono studiati per irritare la pelle e indurre le cellule del corpo a combattere le infezioni per eliminare le verruche.

Acido salicilico.

La maggior parte delle creme, gel, vernici e cerotti medicati da banco contengono acido salicilico. È importante proteggere la pelle intorno alla verruca prima di applicare questo trattamento perché l’acido salicilico può distruggere i tessuti umani sani. Non applicare sul viso. In questi casi meglio proteggersi con vaselina o cerotto di mais.

Alcuni espedienti che possono implementare l’efficacia di questo trattamento.

Ammorbidisci la verruca strofinando settimanalmente il tessuto morto con pietra pomice o tavola smeriglio.

Assicurati che la pietra pomice o lo smeriglio non vengano usati su altre parti del corpo o da altre persone.

Prima di applicare il farmaco immergere la verruca in acqua per circa 5 minuti.

Il trattamento viene normalmente applicato quotidianamente per circa 3 mesi. Se la pelle si irrita, il trattamento deve essere interrotto.

Crioterapia.

Il liquido congelante (spesso l’azoto) viene spruzzato direttamente sulla verruca. Questo distrugge le cellule della verruca. Si sviluppa una vescica, poi una crosta, che cade dopo una settimana circa.

Questo trattamento deve essere eseguito da un operatore sanitario (Medico o Infermiere). Se la verruca è grande, potrebbe essere necessario un anestetico locale e diverse sessioni.

Le farmacie vendono anche dimetil-etere o propano spray per l’autosomministrazione.

Questi non devono essere utilizzati sul viso e sono meno efficaci della crioterapia, che lo ripetiamo deve essere eseguita da un professionista sanitario competente.

Chirurgia.

La chirurgia è scelta solo nei casi più difficili, anche perché l’intervento porta sempre alla formazione di una o più cicatrici.

Va precisato che le verruche che si risolvono da sole non danno esiti cicatriziali.

A volte un Medico può raccomandare un intervento chirurgico se altri trattamenti non hanno funzionato.

La maggior parte delle verruche possono essere eliminate con un rasoio chirurgico in anestesia locale.

I medici possono raccomandare di applicare una crema topica sul sito anche dopo la rimozione della verruca, per aumentare le possibilità che non ricompaia.

E’ possibile anche utilizzare il trattamento laser. Il medico utilizza un raggio preciso per distruggere la verruca.

Cantharidin.

Un Medico può applicare una sostanza contenente un estratto di un insetto chiamato coleottero della vescica e altri prodotti chimici sulle verruche. L’area interessata dovrà essere coperta con delle bende.

Il procedimento è indolore, ma crea una vescica che potrebbe essere scomoda. Quest’ultima solleva la verruca dalla pelle e il medico rimuove la parte morta della stessa.

Iniezioni di antigeni della Candida.

Il sistema immunitario umano non riconosce la verruca, ma se il sistema viene stimolato localmente alcune cellule attivate nell’area la riconosceranno e interverranno per difendere l’organismo. Questa procedura non lascia cicatrici.

Questo trattamento è sconsigliato in gravidanza.

Altri trattamenti.

Se le verruche non rispondono ai trattamenti standard, un dermatologo o uno specialista della pelle può offrire altre opzioni.

L’immunoterapia tenta di far sì che il sistema immunitario del paziente distrugga le verruche.

La bleomicina, o blenoxano, può essere iniettata nella verruca per uccidere il virus.

La bleomicina è anche usata per il trattamento di alcuni tipi di cancro.

I retinoidi, derivati ​​dalla vitamina A, interrompono la crescita delle cellule della pelle della verruca.

Gli antibiotici sono efficaci solo in caso di infezione.

Le verruche comuni, specialmente intorno alle unghie e ai piedi, possono essere difficili da eliminare completamente o permanentemente.

Se la verruca è scomparsa, ma il virus rimane, le verruche possono ripresentarsi.

Tipologie.

I seguenti sono i tipi più comuni di verruca.

Verruche comuni o verruca vulgaris.

Le verruche comuni hanno una superficie solida, rialzata e ruvida e possono apparire simili ad un cavolfiore.

Possono crescere ovunque, ma sono più comuni su nocche, dita, gomiti, ginocchia e qualsiasi area con tessuto epiteliare leso.

I vasi sanguigni coagulati sono spesso visibili nelle verruche comuni come piccole macchie scure. Questi sono noti come verruche del seme.

Verruche plantari.

Le verruche plantari compaiono alla base del piede. Ce ne sono anche di dolorose, che compaiono sulle piante dei piedi, sui talloni e sulle dita.

Di solito crescono sulla pelle perché il peso della persona spinge sulla pianta del piede. Normalmente hanno un piccolo punto nero centrale circondato da tessuto bianco e duro. Le verruche plantari sono spesso difficili da eliminare.

Verruche piane o verruca piatta/liscia.

Le verruche piane sono rotonde, piatte e lisce. Possono essere giallastre, brunastre o color pelle.

Conosciute anche come verruche piatte, crescono più spesso sulle aree esposte al sole.

Tendono a crescere in numero maggiore, forse tra 20 e 100.

Tuttavia, di tutti i tipi di verruche, è più probabile che scompaiano senza trattamento.

Verruche filiformi o verruca filiformis.

Le verruche filiformi sono lunghe e di forma sottile. Possono crescere rapidamente sulle palpebre, sul collo e sulle ascelle.

Verruche a mosaico.

Le verruche a mosaico sono più verruche plantari in un grande ammasso.

A differenza dei nei, le verruche sono spesso dello stesso colore della pelle della persona. Le verruche non contengono pus a meno che siano infette.

Se si verifica una infezione potrebbe essere necessario un trattamento con antibiotici.

Quando è utile chiamare il Medico di fiducia?

È buona idea consultare un medico se la verruca:

  • provoca dolore;
  • sanguina facilmente;
  • cambia aspetto;
  • si diffonde facilmente ad altre parti del corpo;
  • ritorna dopo la rimozione preventiva;
  • appare in un’area che porta a urti e sanguinamenti costanti in modo da influenzare le attività quotidiane, come la rasatura, lo sport e così via.

Le persone che desiderano rimuovere la verruca per motivi estetici dovrebbero consultare sempre un Medico (che poi potrebbe informare e chiede l’aiuto di Infermieri o Podologi).

Cause.

Le verruche classiche e le verruche plantari possono essere trattate con creme contenenti acido salicilico.

I virus HPV causano la crescita eccessiva e rapida della cheratina, che è una proteina dura sullo strato superiore della pelle.

Diversi ceppi di HPV causano verruche diverse. Il virus che causa la verruca può essere trasmesso per stretto contatto pelle a pelle e attraverso il contatto con asciugamani o scarpe.

Il virus può diffondersi ad altre parti del corpo attraverso:

  • quando si graffia o si morde una verruca;
  • si succhiano le dita;
  • quando si mordono le unghie (se sono presenti attorno ad esse);
  • quando ci si rade il viso o le gambe.

La pelle bagnata o lesionale e il contatto con superfici ruvide aumenta il rischio di infezione.

Ad esempio, una persona con graffi o tagli sulla pianta dei piedi ha maggiori probabilità di sviluppare una verruca dentro e intorno alle piscine pubbliche.

Indossare scarpe da doccia o infradito mentre si è in strutture pubbliche o si cammina vicino a piscine pubbliche può aiutare a prevenirle.

Il rischio di contrarre le verruche da un’altra persona è basso, ma possono essere trasmesse, soprattutto se la persona ha un sistema immunitario compromesso. Ciò include le persone con HIV o AIDS e quelle che usano immuno-soppressori dopo un trapianto.

Le verruche genitali sono quelle più contagiose.

Maneggiare la carne per lavoro aumenta il rischio di contrarre le verruche. Uno studio condotto dall’American Academy of Family Physicians ha mostrato che il 33% dei lavoratori dei mattatoi e il 34% dei macellai al dettaglio hanno le verruche sulla mano.

Verruche genitali.

La maggior parte delle verruche sono innocue, ma alcuni ceppi di HPV possono causare verruche sopra, dentro o intorno ai genitali.

Queste verruche possono essere più gravi. Nelle donne, possono potenzialmente portare al cancro cervicale, anale e vulvovaginale.

Negli uomini, il cancro anale e il cancro del glande possono verificarsi anche a causa dell’infezione con alcuni tipi di verruche genitali.

Chiunque sviluppi le verruche genitali dovrebbe consultare il proprio mmedico per la valutazione.

Prevenzione.

Per ridurre il rischio di contrarre o diffondere le verruche:

  • Non toccare le verruche di altre persone.
  • Non utilizzare asciugamani, salviette o altri oggetti personali di altre persone.
  • Non condividere scarpe e calzini con altre persone.
  • Non graffiare le verruche o le verruche, perché potrebbero diffondersi.
  • Indossare sandali quando si entra e si esce da docce e piscine comuni.
  • Coprire le verruche o le verruche con una copertura impermeabile quando si nuota e calze o guanti altrove, ad esempio in palestra.
  • Non spazzolare, pettinare, radere o tagliare i capelli nelle aree che presentano verruche.
  • Quando si limano o si tagliano le unghie, non utilizzare lo stesso utensile sull’unghia infetta e sulle unghie sane.
  • Non mordere le unghie se le verruche sono vicine.
  • Tenere le mani il più asciutte possibile.
  • Lavarsi accuratamente le mani dopo aver toccato una verruca.

Le verruche sono comuni e possono causare imbarazzo. Possono scomparire da sole, ma se non lo fanno il trattamento spesso può aiutare a eliminarle.

Ricordatevi di fare tutto sotto stretta sorveglianza e suggerimento medico.

Bibliografia e Sitografia:

  • Medical News Today – How to treat a wart
    LINK;
  • Archivio AssoCareNews.it.
Redazione AssoCareNews.it
Redazione di AssoCareNews.it
RELATED ARTICLES

2 Commenti

Comments are closed.

Novità

© 2021 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2021 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Felice La Riccia, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Michelarcangelo Orlando, Francesca Ricci, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Puglia: Via Renato Guttuso, 4 – Rignano Garganico (FG) – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394