scompenso cardiaco sintomi e cause
Pubblicità

Scompenso Cardiaco: quali sono i sintomi? Quali sono le cause che portano a maggior gravità dell’insufficienza cardiaca?

Lo scompenso cardiaco: sintomi e segni da saper riconoscere e cause che possono provocarlo.

Cos’è uno scompenso cardiaco?

Lo Scompenso Cardiaco, conosciuto anche come Insufficienza Cardiaca, si ha quando il cuore non è più in grado di pompare sangue in misura sufficiente per svuotarsi e non riesce ad immettere sangue in tutto il corpo, così come faceva prima della malattia.

Una minore quantità di sangue che circola nell’organismo comporta una minore disponibilità di ossigeno per i vari organi, che conseguentemente non possono svolgere più adeguatamente la loro funzione.

Segni e sintomi.

Segni e sintomi comuni o meno comuni sono:

  1. difficoltà respiratorie (fiato corto, fame d’aria); ciò accade dopo uno sforzo fisico o in posizione supina, magari quando si dorme;
  2. edemi lungo caviglie, piedi e gambe;
  3. aumento di peso corporeo per ritenzione idrica;
  4. sonno disturbato per compromissione degli scambi gassosi;
  5. gonfiore o dolore addominale;
  6. perdita di appetito;
  7. tosse con espettorato “schiumoso” o catarro;
  8. aumento della minzione notturna;
  9. senso di confusione mentale;
  10. perdite di memoria.

Cause.

Lo Scompenso Cardiaco è spesso l’evoluzione finale comune a molte patologie. A cosa può essere dovuto?

Tra le altre cause:

  1. malattia coronarica (infarto del miocardio);
  2. pressione arteriosa elevata (ipertensione);
  3. valvole cardiache mal funzionanti;
  4. cardiopatie congenite (di natura genetica e spesso presenti fin dalla nascita);
  5. cardiomiopatia (cuore ingrossato);
  6. endocardite (infezione/infiammazione del cuore);
  7. miocardite (infezione del miocardio);
  8. diabete;
  9. alterazione del ritmo cardiaco (aritmie).

Cuore malato: ecco le patologie vascolari più diffuse.

1 COMMENT

Comments are closed.