Scabbia
Pubblicità

Infermiera denuncia: Vergogna! Mia mamma ricoverata divorata dalla scabbia!

Infermiera denuncia caso grave di scabbia.

La scabbia è una malattia contagiosa della pelle. Si verifica tra gli esseri umani ed in altri animali.

E’ stata classificata dall’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) come una patologia legata all’acqua.

E’ causata, principalmente, dall’acaro Sarcoptes scabiei, un parassita molto piccolo e di solito non direttamente visibile, che si inocula sotto la pelle del soggetto colpito provocando un intenso prurito allergico.

“Cara AssoCareNews.it,

voglio denunciare una cosa orrenda successa a mia madre. L’ho ricoverata in una struttura da che io vivo a Livorno, troppo lontano da casa per occuparmene.

Quando ho preso contatto ho subito specificato di essere infermiera e loro speravo avessero capito che ero del mestiere.

Tanto che si sono subito affrettate a dire che non era mai entrato il Covid19 e che lì tutti erano tenuti come a casa.

Infatti è andato tutto diversamente.

A parte che la qualità del cibo era scadente e che le attività di questi poveri anziani erano nulle.

La cosa grave è che dopo 20 giorni appena ho trovato mia mamma completamente invasa dalla scabbia!

L’infestazione è partita dalla schiena, cosa che ha permesso che non me ne accorgessi prima.

Me ne sono accorta da un segno, quello tipico del segno di matita, sul braccio.

Ovviamente ho portato mia madre in un’altra struttura e sto valutando di far causa.

E’ vergognoso che nel 2020 ancora ci siano queste situazioni!

Maria Cristina“.

Un fatto grave che genererà un intervento dell’Azienda Sanitaria. Rispetto la diffusione in reparto è determinata da la pulizia quotidiana degli ambienti di degenza, della biancheria e degli indumenti dei pazienti.

Tutto questo contribuisce all’eliminazione degli acari e può dimezzare il rischio di contagio.

L’isolamento o l’accorpamento equo è importante per impedire il contatto diretto o indiretto.